facebook twitter rss

Monte Giberto e Ponzano
di Fermo unite nel ricordo
dei Caduti di tutte le guerre

MONTE GIBERTO/PONZANO - Dal Comune di Monte GIberto: "Quello di domenica scorsa è un nuovo importante momento della già avviata pluriennale collaborazione tra le amministrazioni comunali che si esprime nella condivisione di diverse funzioni e servizi. Un evento riuscito che tende a rafforzare il legame e la solidarietà tra i due paesi anche tra le popolazioni"
Print Friendly, PDF & Email

Domenica scorsa, per la prima volta, due comunità, quella di Ponzano di Fermo e quella di Monte Giberto hanno deciso di unirsi nella commemorazione dei propri concittadini scomparsi nelle grandi guerre del Novecento.

La proposta è scaturita da un incontro, di qualche settimana fa, fra i sindaci ed è stata immediatamente accolta con entusiasmo dai rappresentanti dell’associazione nazionale Combattenti e Reduci dei due paesi vicini.

La tradizionale e suggestiva manifestazione, durante la quale si ricordano tutti i caduti delle due guerre mondiali, leggendone i nomi iscritti sui monumenti ai caduti dei due paesi e invocandone coralmente la presenza, si è svolta in due momenti: il primo a Ponzano di Fermo, dopo la Santa Messa officiata presso la chiesa di S. Maria e S. Marco, e il secondo a Monte Giberto, dopo la santa messa officiata presso il santuario di Maria S.S.delle Grazie, sempre con l’accompagnamento delle musiche del Corpo Bandistico Città di Falerone.

“All’evento, oltre ai sindaci Ezio Iacopini e Giovanni Palmucci ed ai presidenti e gli iscritti alle sezione dell’associazione – fanno sapere dal comune di Monte Giberto – hanno partecipato,come da gradita consuetudine, il comandante della stazione carabinieri di Petritoli, il maresciallo Quarta, e una rappresentanza di maestre e alunni delle scuole cittadine. La giornata si è poi conclusa convivialmente presso l’agriturismo Mondo Blu di Monte Giberto. Infine, un terzo e ultimo appuntamento è previsto anche a Torchiaro per domani.

Quello di domenica scorsa è un nuovo importante momento della già avviata pluriennale collaborazione tra le amministrazioni comunali che – concludono – si esprime nella condivisione di diverse funzioni e servizi (personale dell’amministrazione, trasporti scolastici, colonie estive, mezzi pubblici, ecc.). Un evento riuscito che tende a rafforzare il legame e la solidarietà tra i due paesi anche tra le popolazioni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti