facebook twitter rss

Porto Sant’Elpidio
solo amarezze, il nuovo stop matura
a Giulianova

SERIE B - I ragazzi di coach Gianluca Pizi cedono anche sul fondo di gioco dei giallorossi teramani, tornando in riviera senza punto alcuno da aggiungere alla triste e precaria classifica del momento. La sirena giuliese è scattata sul 75-66 finale
Print Friendly, PDF & Email

GIULIANOVA  (TE) – Nella tana sportiva dell’ex giallorosso Bastone, il Porto Sant’Elpidio cade ancora una volta perdendo la possibilità di abbandonare la mesta quota due di classifica.

Eppure sulla carta la sfida domenicale non sembrava presentare i crismi dell’impresa impossibile, considerando, alla vigilia della palla a due in esame, i due soli successi domestici dei teramani.

IL TABELLINO

IL GLOBO GIULIANOVA BASKET ’85 – 75: Chiti 24, Piccone 21, Fall 9, Hidalgo 8, Cardellini 7, Sebastianelli 3, Piccoli 2, Gobbato 1, Markus 0,  Alessandrini 0, Cianella 0, Recchiuti 0. All. Ciocca

PORTO SANT’ELPIDIO BASKET 66: Borsato 22, Malagoli 20, Bastone 12, Sagripanti 5, Balilli 4, Doneda 3, Lusvarghi 0, Costa 0 , Rosettani 0, Di pietro 0, Cappella 0, De Sousa Pereira 0. All. Pizi

PARZIALI: 22-11, 20-23, 17-12, 16-20

LA CRONACA

Partenza sprint del Giulianova, attenta in difesa e pungente in avanti, a mettere subito in chiaro la volontà di girare lesta la pagina delle due recenti sconfitte consecutive. Ad impensierire i padroni di casa i soliti Borsato e Bastone, in grado di ridurre l’allungo casalingo di un solo punto di svantaggio dopo un +12 de Il Globo, fissato tale con la bomba di Sebastianelli sul 20-8.

Il tutto grazie ad un fertile periodo vissuto a cavallo tra la fine del primo periodo e l’inizio del secondo quarto. Poi il time out, obbligato, dei padroni di casa e la ripresa delle marcature a canestro passanti per le triple di Piccone e Chiti, per un rapido allungo al +10 del 32-22. Le speranze portoelpidiensi rimanevano agganciate alla fertilità dalla lunga di Borsato, per un batti e ribatti da ambo le sponde con la prima parte di contesa a finire nel referto di giornata  sul 42-34.

Alla ripresa del gioco la spallata al match, con il +16 firmato Il Globo (massimo vantaggio). Tra gli elpidiensi ci provava Bastone, con 6 punti filati, a mantenere accesa la fiammella della speranza, ma il Giulianova in questa fase di partita poteva contare su un Chiti inarrestabile, a traghettare i suoi all’ultimo riposo sul 59-46.

Il +18 (64-46) di inizio quarto periodo firmato Piccone era di fatto l’inizio della fine per il Porto Sant’Elpidio, con Borsato e Bastone però duri a morire. Negli ultimi due minuti Giulianova poteva così gestire un vantaggio di 11 punti (73-62), Piccone dalla carità superava i 20 punti personali, per 13 di vantaggio collettivo al passaggio conclusivo. La sirena suonava quindi poco dopo sul 75-66.

p. g .

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti