facebook twitter rss

Un giardino per Norma Cossetto, il Comitato 10 febbraio:”Speriamo in un’approvazione unanime”

PORTO SANT'ELPIDIO - Venerdì la mozione in Consiglio comunale, Mauro Tosoni:"Ho inviato un documento con le notizie sulla vita di questa martire italiana, spero votino tutti a favore"
Print Friendly, PDF & Email

Approderà al Consiglio comunale di Porto Sant’Elpidio venerdì sera la proposta di intitolazione di uno spazio pubblico a Norma Cossetto, su iniziativa del Comitato 10 febbraio, sposata dal gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, che ha deciso di presentare una mozione in aula. Sottolinea l’importanza di questo momento Mauro Tosoni, promotore, per conto del Comitato, della celebrazione in ricordo della giovane, il mese scorso davanti al monumento ai caduti.

“Norma era una giovane donna vittima di violenza, stupro, uccisa dai partigiani comunisti jugoslavi, infoibata insieme a tante altre donne e uomini che ebbero soltanto la colpa di essere e di sentirsi italiani. Siamo arrivati al momento della discussione della mozione al consiglio del 29 novembre, presentata dal gruppo consigliare di FdI , che ringrazio immensamente, per intitolare un giardino nella nostra città alla giovane studentessa italiana d’Istria. Mi sono permesso di protocollare questa mattina un foglio da consegnare ai consiglieri comunali, agli assessori e al sindaco Nazareno Franchellucci, dove sono riportate notizie riguardo alla giovane Norma Cossetto per informare, anche chi non conosce la sua storia (recentemente portata alla ribalta dal film “Red Land” rosso Istria) alla vigilia del voto”.

“La seduta si svolgerà a ridosso della giornata internazionale contro la violenza di genere. Il 25 novembre porta all’attenzione mondiale un tema attinente alla storia di Norma Cossetto: la violenza sulle donne. Violenza fisica , psichica, morale, che lei ha subito tutte insieme, sulla sua pelle, prima di trovare la morte orribile scaraventata in una foiba . Questa sia l’ occasione per una seria riflessione in quanti invece, ancora oggi tentano di minimizzare, se non addirittura negare quanto è accaduto in quell drammatico ottobre del 1943”.

“Norma Cossetto – conclude Tosoni – con il suo martirio rappresenta le tante donne che come lei hanno pagato con le violenze subite e con la vita l’ amore per la nostra patria, l’ amore per l’Italia. A lei è stata conferita nel 2005 la medaglia d’oro al valore civile della Repubblica dal presidente Carlo Azeglio Ciampi. Moltissime città italiane di recente, tra cui Fano nelle nostre Marche, hanno dedicato luoghi, vie, piazze , giardini in ricordo del sacrificio di Norma. Mi auguro che anche la nostra città possa riconoscere il suo sacrificio e, all’unanimità, sostenga la mozione per l’idi un giardino alla sua memoria”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti