facebook twitter rss

‘Domenica a teatro’
per bimbi ma non solo:
arriva ‘C’era 2 volte 1 cuore’

PORTO SAN GIORGIO - Il primo dicembre la seconda delle sette date previste dal cartellone, in scena la compagnia veneta Tib Teatro di Belluno con 'C'era 2 Volte 1 Cuore' uno spettacolo davvero speciale
Print Friendly, PDF & Email

“Dopo lo splendido sold-out con il quale si è aperta la 23esima stagione di teatro per ragazzi e famiglie del Comune di Porto San Giorgio ‘Domenica a Teatro’, il primo dicembre, domenica ovviamente, seconda delle sette date previste dal cartellone, in scena la compagnia veneta Tib Teatro di Belluno con ‘C’era 2 Volte 1 Cuore’ uno spettacolo davvero speciale, sia dal punto di vista dell’ideazione che da quello delle immagini, un lavoro adatto anche ai più piccoli (età consigliata a partire dai tre anni), da vedere insieme, mano nella mano con i propri genitori, il viaggio poetico di due fratelli che debbono nascere e nell’attesa si divertono ad immaginare come sarà il mondo che troveranno”. E’ quanto comunicano dall’organizzazione dell’evento per i bambini, ma non solo.

 

“Ricordiamo che è possibile prenotare il biglietto allo 0734/440348 – 440361 dal lunedì al venerdì, ore 9\13,30, in altri orari al 335/5268147. Ingresso unico 5 euro, promozione per gruppi a partire dalle 10 persone (4 euro cadauno). La biglietteria al Teatro Comunale sarà aperta a partire dalle ore 15,30.

Lo spettacolo, com’è oramai tradizione della stagione sangiorgese – continuano dall’organizzazione – verrà anticipato dall’assegnazione di tre libri estratti a sorte tra tutti i presenti tramite consegna all’ingresso di un numero di riferimento. Leggere è importante, anzi, fondamentale nello sviluppo e nella crescita di ciascuno di noi, attraverso questa iniziativa cerchiamo di dare il nostro piccolo contributo allo sviluppo e alla conoscenza del libro. L’ingresso in sala sarà possibile dalle ore 16,30, l’inizio è fissato alle ore 17”. Poi l’appello ai genitori: “Portino i loro figli a teatro, un giorno li ringrazieranno”.

Entrando nello specifico dello spettacolo ‘C’era 2 volte 1 cuore’ e della compagnia Tib Teatro, scopriamo che la regia è di Daniela Nicosia, disegno, luci e suono a Paolo Pellicciari. Con Susanna Cro e Labros Mangheras,  costumi Giorgio Tollot, voce narrante Maria Sole Barito, assistente alla regia Isabella de Biasi, scene Marcello Chiarenza, assistente alle scene Sara Andrich.

“In uno spazio bianco delimitato sul fondo da una finestra, due personaggi, due fratelli pronti alla nascita – raccontano dall’organizzazione – si baloccano in attesa di un evento atteso ma ignoto. Sono giustamente impazienti ma anche timorosi e si scatenano pensando a cosa troveranno nel mondo sconosciuto. Inventano stagioni e fioriture d’alberi, enormi meduse fluttuanti nel mare, fiori che nascono in una valigia, farfalle e soli e lune. E nel momento cruciale il loro salto dall’altra parte è preceduto da un cadere di petali vermigli. Rimanendo fedele ad una certa – e infallibile – atmosfera d’oltralpe la Nicosia si affida alle musiche di Brel e Trenet e non resiste a precise citazioni – tra tutte l’inconfondibile spicchio di luna – di segni che hanno reso celebre Peynet. L’insieme risulta estremamente gradevole per i grandi e di massimo coinvolgimento per i piccolissimi che alternano incanto a riflessioni assai pertinenti. Uno spettacolo assolutamente da vedere stretti a mamma o a papà. (Nicola Vieti-eolo teato ragazzi)

Una finestra nel cielo azzurro… Due bimbi aspettano di nascere, aspettano con fiducia… e immaginano il mondo che sarà … Lo creano sotto gli occhi degli spettatori: la fioritura improvvisa di un albero di pesco; la luna, grande come una barca, dalla quale lasciarsi trasportare; una valigia da cui gemmano rose e farfalle… Elementi naturali fortemente evocativi, forme riconoscibili dai bambini, che sviluppano il loro immaginario e insieme all’armonico elemento pittorico dato dal graduale ingresso del colore, alle musiche dolcissime di Jacques Brel e Charles Trenet – incantano i piccoli, mentre emozionano i grandi.
Piccole magie, nell’attesa della meraviglia, della bellezza che verrà. Sì, verrà! Chi aspettano? Aspetta anche tu con loro e lo scoprirai a fine spettacolo! Le illustrazioni intensamente poetiche, di Les amoureux di Raymond Peynet, sono state la fonte per questo delicato spettacolo, all’insegna della tenerezza e della fiducia nell’amore, dedicato ai più piccoli. Daniela Nicosia, regista e drammaturga, premio nazionale della critica, che opera nel teatro di prosa così come in quello dedicato alle nuove generazioni e Marcello Chiarenza artista visivo di rilievo internazionale, hanno unito le loro competenze e poetiche per dar vita ad una originale drammaturgia visiva. Singole e rare parole, davvero necessarie. Parole come gocce, stille di senso, segno tra i segni nella composizione di una grammatica della fantasia, scaturita dal muto dialogare degli oggetti, creati con elementi naturali come acqua, foglie, carta, legno, piume, portatori di una semantica propria, con cui l’attore si rapporta attraverso il gesto, e la giustapposizione degli elementi compositivi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti