facebook twitter rss

Fermo in prima linea per i bimbi
e i loro diritti: riconoscimento
dall’assemblea delle Marche

ANCONA/FERMO - “Un riconoscimento – ha detto l’assessore Giampieri - che ci gratifica ma allo stesso tempo è un impegno a fare sempre di più e meglio in questa rete per i bambini e gli adolescenti della nostra città"
Print Friendly, PDF & Email

 

Un riconoscimento all’impegno profuso e a quanto viene fatto a favore dei bambini e dei loro diritti. Anche la Città di Fermo, che a questa rete ha dedicato dei loghi realizzati dalle scuole con un contest e premiate a giugno scorso, ha ricevuto nel giorno dedicato al trentennale della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, nell’aula consiliare dell’Assemblea Legislativa delle Marche l’attestato per essere parte della rete delle “Città sostenibili amiche dei bambini e degli adolescenti”.

Alla presenza del Presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche Antonio Mastrovincenzo, del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza Andrea Nobili e del Presidente regionale Unicef Italo Tanoni, si è svolta la cerimonia con cui anche le Marche hanno celebrato i primi 30 anni di questa importante convenzione che prevede il rispetto di determinati impegni come: tutelare il diritto del superiore interesse del bambino e dell’adolescente, il diritto di ogni bambino e adolescente alla vita e al pieno sviluppo, il diritto all’ascolto dei bambini e il rispetto delle loro opinioni, il diritto alla non discriminazione per tutti i minori, senza distinzione di razza, colore, sesso, lingua e religione; diffondere la cultura dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Presenti per il Comune di Fermo l’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri e Samuela Baiocco dell’Ufficio Politiche Educative e Scolastiche. “Un riconoscimento – ha detto l’assessore Giampieri – che ci gratifica ma allo stesso tempo è un impegno a fare sempre di più e meglio in questa rete per i bambini e gli adolescenti della nostra città, con dei precisi doveri cui noi adulti e istituzioni dobbiamo attenerci per regalare sempre loro un futuro migliore. Un grazie a chi ha avviato questo percorso e agli Uffici comunali che lo stanno portando avanti con passione e successo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti