facebook twitter rss

Rifiuti, in aumento i conferimenti
errati: scattano i controlli,
ecco il vademecum

MONTEGRANARO - La Ati Onofaro-Caruter,società che ha in appalto il servizio, tramite il Comune fa sapere che: "Tale controllo sarà ripetuto costantemente nelle prossime settimane"
Print Friendly, PDF & Email

Controlli sul conferimento dei rifiuti, sull’indifferenziato nello specifico. E non ci si ferma a quelli di martedì scorso. “La Ati Onofaro-Caruter intende chiarire quanto accaduto nella giornata di martedì 26 scorso. Durante la raccolta della frazione indifferenziata nel territorio comunale di Montegranaro sono stati effettuati da tutti gli operatori della ditta controlli sulle modalità di conferimento e sul contenuto della frazione indifferenziata, etichettando i conferimenti o i contenuti non conformi e senza effettuare il ritiro degli stessi.

Tale controllo sarà ripetuto costantemente nelle prossime settimane. Il corretto conferimento si dovrebbe effettuare per come concordato con l’amministrazione ad inizio appalto. Per ciò che concerne le utenze domestiche esporre sempre il bidoncino per qualsiasi frazione (il bidoncino indica la proprietà del rifiuto dato che è dotato di microchip).
Se la frazione è abbondante, e il bidoncino non sufficiente – spiegano dalla Ati affidataria del servizio – può essere accompagnato da un sacco di qualsiasi colore purché trasparente. Mai utilizzare un sacco nero. Nel bidone possono anche non essere utilizzati i sacchi, a discrezione dell’utenza.  L’organico in appositi sacchi compostabili presi in Ecocentro gratuitamente o al supermercato.  Il sacco da solo senza bidoncino equivale al sacco nero, a meno di diversi accordi con la ditta presi in alcune specifiche situazioni o situazioni comunque segnalate alla ditta stessa.

Per le utenze condominiali tutte le frazioni in sacchi di qualsiasi colore purché trasparenti. Carta senza sacco nei contenitori. Organico in appositi sacchi compostabili presi in Ecocentro gratuitamente o al supermercato. Se nelle etichette di segnalazione viene contestato il contenuto, vuol dire che l’operatore ha ravvisato elementi che potevano essere differenziati in altra frazione.

Per qualsiasi chiarimento in merito, a seguito di etichetta sulla frazione, l’utenza è invitata a recarsi in Ecocentro o a chiamare il numero 0734.889691 (numero attivo negli orari di apertura dell’Ecocentro).

Inoltre, l’azienda chiarisce che la decisione di segnalare l’indifferenziato deriva da un’incremento avvenuto nell’ultimo periodo di errati conferimenti e, mentre su poche casistiche fino a ieri si è sorvolato, ora il numero elevato impone di porre l’attenzione sulla produzione di indifferenziato e sull’esposizione corretta dello stesso.

Visto che l’azienda, proprio con la collaborazione dei cittadini, ha raggiunto livelli di differenziata ragguardevoli nel territorio, è auspicio della stessa avere la collaborazione della cittadinanza fin qui riscontrata e per questo l’azienda si scusa per i disagi di martedì e per non aver effettuato adeguata comunicazione in merito attraverso i canali stampa e i canali dell’amministrazione comunale. Inoltre, si comunica che il servizio di spazzamento meccanizzato è tornato attivo nella giornata di ieri dopo il grave guasto del mezzo avvenuto la scorsa settimana”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti