facebook twitter rss

San Severo da non
fallire per la Poderosa

SERIE A2 - XL Extralight chiamata domani a spezzare il sortilegio del PalaSavelli, avaro di soddisfazioni di campionato e purtroppo a fare il paio con il recente cammino di torneo vissuto anche lontano dal Fermano. Contro l'Allianz Pazienza è dunque obbligatorio vincere per ossigenare una classifica deficitaria
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Una partita da non fallire.

Dopo i quattro ko consecutivi al PalaSavelli e la striscia di quattro sconfitte in fila ancora aperta, la XL Extralight ha bisogno di una boccata d’ossigeno per riprendere quota in una classifica che si è fatta preoccupante.

L’avversaria nella partita di domani (ore 18, PalaSavelli), che avrà come sponsor GetBy Internet e Voce, è l’Allianz Pazienza San Severo, squadra che rimanda a tanti ricordi e sfide negli anni di Serie B, quando le due formazioni battagliavano per conquistare quella Serie A2 che, ora, è realtà per entrambe.

I gialloneri l’hanno agguantata questa estate entrando dalla porta di servizio, venendo ripescati dopo aver fallito per il secondo anno consecutivo l’appuntamento con le Final Four di Montecatini. L’impatto con la categoria, però, è stato sicuramente positivo per la squadra pugliese, che con quattro vittorie nelle prime cinque giornate era schizzata nei piani altissimi della classifica.

Poi, però, complice un calendario complicato, la squadra guidata dal coach maceratese Damiano Cagnazzo è incappata in una serie di cinque sconfitte in fila, che l’hanno risucchiata sempre più indietro. Oggi San Severo è ferma a quegli 8 punti incamerati nel primo mese di stagione, 2 in più della Poderosa: situazione che la trasforma in un vero scontro diretto in zona salvezza.

Sarà una supersfida soprattutto quella tra Aaron Thomas e Tre Demps rispettivamente primo e terzo miglior realizzatore del girone Est: la guardia ex Cremona sigla 21,3 punti a partita (con il 41% da 3), appena 0,8 in meno del cecchino gialloblù, aggiungendoci anche 3,2 rimbalzi e 2,3 assist.

Gli altri due giocatori in doppia cifra del roster sanseverese sono il pivot americano Markus Kennedy, che viaggia a 11,1 punti, 7,4 rimbalzi, 2,0 recuperi e 2,0 assist, e la guardia Andrea Saccaggi, che porta alla causa 10 punti tondi tondi. A completare lo starting five giallonero sono solitamente l’esperto playmaker Marco Spanghero (9,0 punti, 2,7 rimbalzi e 3,5 assist) e l’ala Giacomo Maspero (8,6 punti con il 52% da 3 e 3,1 rimbalzi), ma anche la panchina sta dando un soldi contributo.

Sta sorprendendo il giovane play Michele Antelli, che viaggia a 7,3 punti a gara, ma dà una grossa mano anche l’altro giovane, Alberto Conti (2,9 punti a sera); i cambi dei lunghi sono invece l’ala Emidio Di Donato, unico reduce dalla scorsa stagione in B (5,0 punti e 6,1 rimbalzi) e il pivot italo-americano Chris Mortellaro (7,8 punti e 11,4 rimbalzi a sera, secondo rimbalzista del girone).

I gialloblù saranno al completo, con Berti pienamente recuperato dalla distorsione alla caviglia riportata nelle scorse settimane e Cucci che, nonostante un piccolo fastidio al tallone, sarà regolarmente a disposizione. Sarà inoltre la gara d’esordio per il neo acquisto Marulli, che prende a tutti gli effetti il posto di Palermo nel roster veregrense.

Prima sfida a livello di Serie A2 tra Montegranaro e San Severo, anche se i precedenti non mancano tra Serie B e Supercoppa: il bilancio complessivo dice 4-1 Poderosa, con i calzaturieri vincenti anche nell’ultimo confronto, quello di settembre in Supercoppa, proprio al PalaSavelli. Ex dell’incontro coach Franco Ciani, che sulla panchina sanseverese iniziò l’unica annata in A2 dei gialloneri prima di quella attuale, venendo però esonerato a metà stagione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti