facebook twitter rss

Da ex scuola media a polo di animazione culturale e di inclusione sociale: schema di accordo per la Betti

FERMO - “Andremo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro - a sottoscrivere questa convenzione che porterà al finanziamento della progettazione e probabilmente all’esecuzione dei lavori di riqualificazione della ex Betti. Credo che avere una nuova recettività a livello giovanile e studentesco sia un fatto molto vantaggioso per questa città”
Print Friendly, PDF & Email

La Giunta Comunale (il Comune è ente capofila) ha approvato lo schema di accordo di partenariato con gli enti che collaborano al progetto, ovvero i partner: Cooperativa Sociale Nuova Ricerca Agenzia Res (soggetto attuatore), Avanzi srl e Wega impresa sociale. Accordo propedeutico poi alla firma della Convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Andremo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – a sottoscrivere questa convenzione che porterà al finanziamento della progettazione e probabilmente all’esecuzione dei lavori di riqualificazione della ex Betti. Credo che avere una nuova recettività a livello giovanile e studentesco sia un fatto molto vantaggioso per questa città”.
Come noto l’Amministrazione Comunale di Fermo ha aderito e partecipato all’avviso pubblico, in attuazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2018, sulla presentazione di progetti sperimentali di innovazione sociale finalizzati a migliorare le politiche pubbliche inerenti l’animazione culturale, l’inclusione sociale, l’inserimento lavorativo, la lotta alla dispersione scolastica ed in generale l’incremento della qualità della vita per tutta la popolazione ed in particolare per le categorie più svantaggiate. Il progetto del Comune di Fermo risulta fra i primi ad essere finanziato per un importo di 148.500 euro per la fase 1 – studio di fattibilità e progettazione esecutiva della fase II e figura accanto a quelli di metropoli come Torino e Padova (escluse ad esempio Milano, Genova, Bari e Bologna).

Nei dodici mesi successivi alla firma della convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri sarà necessario presentare gli studi di fattibilità e i progetti esecutivi degli interventi previsti per poter essere valutati ed accedere ai 450.000 euro della fase successiva.

In particolare il progetto di Polo di Innovazione Sociale San Francesco/Spazio Betti prevede interventi finalizzati ad attivare al suo interno: un ostello dotato di circa 50 posti letto che possa costituire sia una offerta per il turismo giovanile (caratterizzata rispetto ad una forte attenzione ambientale e una chiara capacità di accoglienza senza barriere), sia per una offerta di turismo sociale; uno spazio ristorazione e bar che si espande nel grande cortile e diviene anche luogo di eventi; 5/6 micro-appartamenti sociali in grado di offrire ospitalità temporanea per situazione di grave bisogno abitativo (first housing); uno spazio co-working che può inoltre fungere sia da laboratorio di sperimentazione formativa che da incubatore di start-up; uno spazio Fab-Lab ed in ogni caso una officina di artigianato digitale che consenta sia la formazione che l’incubazione di micro-attività imprenditoriali; uno spazio culturale con auditorium e alcune sale annesse, che consente sia attività teatrale, che musicale, che eventi culturali vari ed infine si presta anche ad essere spazio formativo; una palestra che può ospitare attività di sport popolare, di attività sportiva e ginnica per le fasce svantaggiate e occasionalmente può anche essere adibita a spazio espositivo; una decina di posti finalizzati all’accoglienza di studenti universitari (Fermo è sede di 2 corsi di laurea dell’Università Politecnica delle Marche) o anche alla ospitalità di piccoli gruppi teatrali ospiti della struttura; uno spazio di portierato sociale che offre servizi di prossimità al quartiere nel quale la struttura è collocata (centro storico).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X