facebook twitter rss

La Ciip ha festeggiato Santa Barbara:
incontro con i sindaci
e premi ai dipendenti in pensione

OFFIDA - Grande partecipazione alla conviviale al "Villa San Lazzaro", con il presidente Pino Alati a fare gli onori di casa insieme ai suoi collaboratori. La presenza di numerosi sindaci dell'Ascolano e del Fermano, del prefetto Rita Stentella e del vescovo Giovanni D'Ercole
Print Friendly, PDF & Email

Tutti i partecipanti alla festa di Santa Barbara della Ciip al “Villa San Lazzaro di Offida

foto e testo di Simone Corradetti

Grande partecipazione per l’incontro conviviale della Ciip che al “Villa San Lazzaro” ha festeggiato la ricorrenza in onore di Santa Barbara. Un pranzo di circa 400 persone, con la presenza di operai e dirigenti, ma anche dei sindaci delle province di Ascoli e Fermo, del vescovo di Ascoli Giovanni D’Ercole, del prefetto Rita Stentella e del colonnello Ciro Niglio, comandante provinciale dei Carabinieri. Sono stati premiati, i dipendenti che sono andati in pensione nell’ultimo anno con medaglie di riconoscimento e gratitudine per il lavoro svolto a sostegno della collettività.

Un pensiero particolare è stato rivolto alle popolazioni dell’Africa che spesso non hanno acqua, a differenza dell’Italia che è uno dei Paesi più piovosi d’Europa. Acqua che viene utilizzata in agricoltura, nell’industria e nelle abitazioni: un vero dono dal cielo. Purtroppo se ne spreca tanta – è stato sottolineato – e quindi ecco il messaggio che l’acqua ha un valore e ha bisogno di cure, di investimenti e di manutenzione, con un salto di qualità, costruendo nuovi acquedotti antisismici. Per raggiungere questo traguardo è stato ribadito – è necessario superare le difficoltà del territorio.

Il vice sindaco di Montegallo, Tiziano Pignoloni, ha precisato che il suo paese «ha l’acquedotto più grande della provincia, costruito cinquant’anni fa, e sul post terremoto si sta lavorando nonostante una burocrazia lenta e pesante». Per il presidente della Ciip, Pino Alati, «la cosa più importante è augurare allo staff e agli utenti che si ritorni in uno stato di normalità sulle falde acquifere, guardando al futuro con maggiore ottimismo». Infine il sindaco di Offida Luigi Massa, il padrone di casa: «Questa è una bella iniziativa, e si può ragionare con la Ciip come in una famiglia. Si tratta di una società che cura un settore veramente decisivo per il nostro territorio. E l’accoglienza e la predisposizione nei confronti di noi sindaci sono straordinarie».

LA FOTOGALLERY


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X