facebook twitter rss

Centro anziani, Morese:
“C’è spazio per tutti tranne che per loro”

PORTO SAN GIORGIO - “Eppure – spiega Morese di FDI – le richieste non sono poi così campate per aria e di sicuro non si tratta di capricci. Vengono richieste manutenzioni strutturali, messa in sicurezza delle uscite di emergenza, realizzazione di bagni e di opere per consentire l’accesso ai disabili, interventi atti a scongiurare allagamenti”
Print Friendly, PDF & Email

 

“C’è spazio, soldi e attenzioni per tutti tranne che per loro. La questione crea una certa indignazione” – inizia così il suo comunicato, il segretario di Fratelli d’Italia Emanuele Morese che fa proprie le proteste del Centro Anziani del quartiere Sud.

“Dispiace che la politica debba mettere bocca su questioni che dovrebbero essere la normalità. Il presidente Biondi – spiega Morese – ha protocollato una serie di richieste d’intervento all’amministrazione comunale in data 27 novembre 2019 e tutt’ora non ha ricevuto nemmeno un colpo di telefono. Ma la questione risale a settembre 2019, mese in cui una delegazione composta dal vice-sindaco Francesco Gramegna, dall’assessore ai lavori pubblici dott. Silvestrini e dall’architetto Censi, si recava presso il centro anziani per raccogliere le problematiche di oltre 200 iscritti. Purtroppo dalle promesse non si è mai passati ai fatti”.

“Eppure – spiega Morese di FDI – le richieste non sono poi così campate per aria e di sicuro non si tratta di capricci. Vengono richieste manutenzioni strutturali, messa in sicurezza delle uscite di emergenza, realizzazione di bagni e di opere per consentire l’accesso ai disabili, interventi atti a scongiurare allagamenti”.

“In una recente indagine demografica, oltre 4000 sangiorgesi hanno un’età superiore ai 65 anni e rappresentano un gran fetta della popolazione. Un dato che deve farci comprendere l’importanza che hanno le realtà di aggregazione anziani come quella presieduta dal professor Biondi che da anni si occupa di questa tematica. La collettività deve prendersi carico di queste iniziative che rappresentano un vero e proprio cuscinetto tra le problematiche della senilità e la società”.

“Conosco il vice-sindaco Gramegna e la sua estrema sensibilità ai temi del sociale e sono sicuro che non farà mancare il suo supporto al centro anziani sud che, dopo essere stato estromesso dai suoi locali originari per essere depositato altrove, chiede unicamente di non essere dimenticato”.

“Gli anziani non sono una categoria ma una stagione della vita di uomini e donne che hanno costruito la strada su cui camminiamo” – conclude Morese.  “Credo che un bagno funzionante, adatto alle loro esigenze, il Comune di Porto San Giorgio, possa ancora permetterselo. Altrimenti c’è la variazione di bilancio, stavolta per una giusta causa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X