facebook twitter rss

M&G Videx inarrestabile,
espugnata anche Modica

SERIE A3 - L'Avimecc Volley cede sotto i colpi della selezione di coach Massimiliano Ortenzi, che porta a casa dalla Sicilia la rinnovata gioia stagionale con un secco 0-3 continuando così la marcia sino ad ora inarrestabile
Print Friendly, PDF & Email

MODICA (RG) – Anche l’Avimecc Volley Modica deve arrendersi al tornado Videx. I ragazzi di coach Ortenzi espugnano il PalaRizza dopo ottantun minuti di gioco imponendosi per 0-3 sui rivali siciliani (20-25; 16-25; 22-25).

Gli ospiti scendono in campo con Marchiani e Giannotti in diagonale, Snippe e Vecchi in banda, Arienti al centro al fianco di Gaspari e Romiti libero. Risponde coach Bua con Tulone e Francesco Raso, Chillemi e Hanzic laterali, Andrea Raso e Fortes al centro con Nastasi a dirigere le operazioni di seconda linea.

IL TABELLINO

AVIMECC VOLLEY MODICA 0: Tulone 2, A. Raso 10, F. Raso 3, Nastasi (L1), Dormiente (L2) ne, Turlà ne, Chillemi 6, Fortes 6, Hanzic 12, Bafumo 1, Corallo, Umek 4, Reccavallo 1. All. Bua

M&G VIDEX 3: Minnoni ne, Romagnoli ne, Snippe 14, Vecchi 13, Giannotti 12, Arienti 8, Di Bonaventura, Viciedo ne, Starace ne, Gaspari 2, Marchiani 1, Pulcini 3, Romiti (L). All. Ortenzi

ARBITRI: Santoro e Guarnieri

PARZIALI: 20-25 (30’); 16-25 (25’); 22-25 (26’)

LA CRONACA

Parte subito forte la Videx (2-6). Modica risponde e si riporta a -2 (5-7). Il resto del primo set è un botta e risposta che vede la banda di Ortenzi gestire bene il gioco registrando il picco del 75% in ricezione, il più alto nell’arco della gara, e tenere i padroni di casa a distanza di sicurezza sino al 16-20. Il distacco rimane invariato fino all’ace decisivo di Snippe che fa 20-25.

Nel secondo set la Videx preme ancora sull’acceleratore: alza il livello della fase offensiva (65% di positività in attacco) ed erige a rete un muro pressoché invalicabile (5 muri punto per un totale di 9 nell’intero match). Il distacco è già ampio nella fase centrale del parziale (8-16). Andrea Raso e Hanzic provano a tenere in piedi Modica (13-19) ma Arienti fa la voce grossa a muro (14-23). E’ ancora Snippe con il diagonale che vale il 16-25 a chiudere un set senza storia.

Il terzo parziale si rivela il più combattuto. I padroni di casa prima tengono botta (7-7) e poi trovano il +2 dopo l’errore dai nove metri di Giannotti (11-9). L’opposto grottese si fa perdonare mettendo a segno il punto del momentaneo aggancio (11 pari). La Videx tenta l’ennesimo strappo e si porta a +3 (13-16) ma deve fare i conti con l’exploit di Hanzic che ne mette tre di fila per la nuova parità (16-16). Giannotti riporta avanti i suoi con il mani-out che vale il 17-18. Modica non si arrende e trova addirittura il vantaggio (20-19) prima del tris vincente targato Giannotti-Arienti (20-22). Coach Bua chiama il timeout ma al rientro in campo Snippe sfodera l’ace del 20-23. E’ la spallata decisiva alla gara: Vecchi fallisce il primo match ball ma centra il secondo con il diagonale del 22-25 che fa scorrere i titoli di coda sulla partita.

LE DICHIARAZIONI

“E’ stata una prestazione buona sotto alcuni punti di vista – ha dichiarato coach Ortenzi -. Abbiamo faticato ad essere fluidi in alcune situazioni di cambio palla ma in fase di difesa e contrattacco abbiamo creato occasioni importanti. Ci siamo comportati veramente bene soprattutto al servizio, guadagnandoci molti break pesanti”.

Proprio dai nove metri la gara ha visto un attore protagonista: “Una menzione speciale va fatta per Willy Snippe – ha aggiunto Ortenzi – che nei set più equilibrati, il primo ed il terzo, ha letteralmente spaccato in due la partita e ci ha permesso di mettere tanta pressione addosso a Modica”.

Il percorso è ancora lungo, non solo per i risultati da raggiungere ma anche per gli obiettivi in termini di gioco e di prestazioni: “Miglioramenti tangibili da questo punto di vista non si possono raccogliere a distanza di settimane, occorre più tempo perciò credo che saremo in grado di vederli solo strada facendo. Ciò che conta in questo momento è che possediamo una grande identità di squadra che ci permette di trovare sempre delle soluzioni alle problematiche che ci si presentano nel corso della gara”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X