facebook twitter rss

Edilizia scolastica, cinque Comuni
del Fermano nel piano
2018 del triennale

FERMANO - L'assessore regionale al bilancio, Fabrizio Cesetti: “Risposta concreta alle famiglie nella loro richiesta di luoghi sicuri ed accoglienti”
Print Friendly, PDF & Email

Il governatore Ceriscioli e l’assessore Cesetti

Superano i 53 milioni di euro le risorse per il finanziamento dei primi 16 interventi di edilizia scolastica inclusi nel Piano triennale 2018-2020 sul territorio marchigiano. La giunta regionale, riunita nei giorni scorsi, ha quindi approvato lo schema di contratto per la contrazione di un mutuo con provvista Bei e oneri a carico dello Stato“. E’ quanto ha annunciato questa mattina, con un comunicato stampa, l’amministrazione regionale. E a entrare nel dettaglio sono il governatore Luca Ceriscioli e l’assessore al bilancio Fabrizio Cesetti.

“L’investimento nella scuola è il più importante perché è il luogo dedicato alle nuove generazioni dove si costruisce l’Italia di domani – dichiara il presidente Ceriscioli nella nota – finanziare progetti di interventi per le scuole significa mettere in sicurezza gli edifici scolastici della regione e incrementare, allo stesso tempo, la qualità dell’insegnamento che può svolgersi in spazi didattici rinnovati”.

“Gli interventi, di cui il 30% destinati alle province per gli istituti superiori – spiegano nella nota dalla Regione – prevedono nuove costruzioni, ristrutturazioni, miglioramenti, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientemente energetico di immobili di pubblica proprietà adibiti ad istruzione comprese le palestre.

Gli enti inclusi nel piano 2018 (prima annualità del piano triennale 2018-2020) del Fermano sono Amandola, Rapagnano, Fermo, Monte San Pietrangeli e Torre San Patrizio”.

“Diamo una risposta concreta alle famiglie nella loro richiesta di luoghi sicuri ed accoglienti per i loro figli – dichiara l’assessore Fabrizio Cesetti – allo stesso tempo si imprime un forte impulso al rinnovamento del patrimonio edilizio scolastico regionale, incrementando notevolmente insieme alla sicurezza il miglioramento del servizio offerto ai nostri studenti e docenti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X