facebook twitter rss

Sutor-Jesi,
alla Bombonera è vigilia
di derby

SERIE B - Premiata chiamata a riscattare i recenti passi falsi di campionato, domani in casa, nel confronto previsto al cospetto dell'Aurora. "Per noi e per la tifoseria, l'imperativo è tornare alla vittoria" l'umore di coach Marco Ciarpella
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Poco da dire sull’attuale momento della Sutor perché l’obiettivo principale è tornare a vincere e anche al più presto possibile.

L’avversario che domani, domenica, arriverà alla Bombonera cioè l’Aurora Basket Jesi, non sarà di certo uno dei clienti più semplici da affrontare ma in questa fase poco importa se si considera l’equilibrio che regna nel girone C. Lo sa bene coach Marco Ciarpella (foto) che ha così commentato una sfida che, al di là della sua importanza, rappresenta anche un derby molto sentito da parte della tifoseria gialloblù.

Jesi è una squadra reduce da due vittorie e sta dimostrando una continua crescita che l’ha portata a fare una grande prestazione lunedì sera in casa contro Chieti – dichiara il coach gialloblù – può contare su un roster composto da individualità di categoria superiore e per questo mi aspetto una partita molto difficile ma che dovremo giocare con il coltello tra i denti perché davanti a noi ci attendono due partite prima della sosta che saranno entrambe decisive nell’economia del nostro percorso”.

Una sfida quella contro l’Aurora Basket Jesi che sarà per giunta un derby molto sentito anche dall’ambiente gialloblù: “E’ un campionato con diversi derby ma quello contro Jesi è sicuramente molto sentito da parte della nostra tifoseria. Per questo motivo tutti quanti noi, dallo staff alla dirigenza passando per la squadra, dovremo essere più uniti che mai e in questa fase dovremo tirare fuori delle energie che forse manco immaginiamo di avere. L’imperativo è tornare alla vittoria il prima possibile”.

Il campionato va verso il suo giro di boa e ora è tempo di fare i primi bilanci: “E’ normale ora fare una valutazione dopo più di 10 partite – chiosa Ciarpella –, l’equilibrio in questo girone regna sovrano e forse c’è qualche squadra che ha raccolto meno di quanto seminato. Davanti a noi ci aspettano altre sfide che sicuramente dovremo affrontare con il piglio e l’intensità giusta perché da adesso, alla fine della stagione, diventeranno importanti anche fattori come ad esempio la differenza canestri e quindi come vincere o come perdere sarà decisivo per la classifica finale”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X