facebook twitter rss

Scattano le perquisizioni nella notte:
i carabinieri scovano la cocaina,
un uomo finisce in manette

PORTO SANT'ELPIDIO - Sequstrati 162 grammi di cocaina, ma anche ecstasy e marijuana, denaro per per 3.600 euro e attrezzature per il confezionamento della droga
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Sono scattati questa notte, e proseguiti anche in mattinata i controlli dei carabinieri di Porto Sant’Elpidio. Dalle prime ore del giorno, infatti, diverse pattuglie sono state notate muoversi dal centro al quartiere sud della città. E proprio qui i militari dell’Arma hanno concentrato le loro attenzioni, in particolar modo in un appartamento. E c’è anche un arresto. A finire in manette un uomo di Porto San Giorgio, residente a Porto Sant’Elpidio, incensurato.

Continua incessante l’azione di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri della stazione di Porto Sant’Elpidio guidati dal comandante Corrado Badini. Nel corso della nottata i militari – fanno sapere dal comando provinciale dell’Arma – hanno tratto in arresto un uomo di circa 40 anni, originario di Porto San Giorgio, residente a Porto Sant’Elpidio. I militari a conclusione di un mirato servizio di osservazione, pedinamento e controllo, hanno bloccato l’uomo a bordo della sua autovettura sottoponendolo a perquisizione di iniziativa personale e rinvenendo due grammi di cocaina e cinque pasticche di ecstasy  ma anche 605 euro quale provento certo di spaccio. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire all’interno dell’abitazione due involucri per circa 160 grammi di cocaina, una dose di marijuana da 2 grammi circa, due bilance di precisione e tutto il materiale utile al confezionamento dello stesso oltre a circa 3000 euro in contanti, anche questi provento certo di spaccio. Le operazioni di ‘bonifica natalizia’ saranno costantemente svolte da tutti i militari del comando provinciale di Fermo”.

 

Il comandante della stazione di Porto Sant’Elpidio, il maresciallo maggiore Corrado Badini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X