facebook twitter rss

Lavori in corso
all’università di Fermo,
il giardino cambia volto

FERMO - Al via i lavori di riqualificazione di una parte della sede universitaria di Fermo. Previste la realizzazione di un nuovo marciapiede e la messa a dimora di una nuova area verde
Print Friendly, PDF & Email

EUF

Operai e cantiere aperto all’esterno della sede universitaria fermana di via Brunforte. In questi giorni sono in corso i lavori di riqualificazione di una porzione del giardino che consentiranno di realizzare un nuovo marciapiede e di mettere a dimora del nuovo verde.
“Investire per l’Università a Fermo significa creare più attrattività per i nostri corsi di laurea, più economia in città, come vediamo anche nei quartieri e che l’Università porta – ha spiegato il sindaco e presidente Euf Paolo Calcinaro. I lavori per ottimizzare l’Università sono necessari e vanno nella direzione della migliore accoglienza degli studenti che vivono tutti i giorni la nostra città”.

Sede universitaria di via Brunforte che, come noto, ospita i corsi di laurea in ingegneria gestionale (triennale e biennale magistrale) e di primo livello (triennale) in infermieristica, afferenti all’Università Politecnica delle Marche.
Lavori di questi giorni che si aggiungono a quanto realizzato nei mesi scorsi, ovvero l’ampliamento di un’aula al terzo piano, in grado di contenere 137 posti, il trasferimento del corso di infermieristica al primo piano e l’ampliamento di altre aule esistenti, la riqualificazione degli spazi esterni, arredati con tavolini, panchine, fioriere, spazi molto frequentati e apprezzati dagli studenti. Per consentire l’accesso al giardino è da tempo in uso anche un servoscala, che permette così di raggiungere l’area verde ai diversamente abili, con panchine e tavolini appositamente attrezzati.
Una progettualità seguita dall’Euf (Ente Universitario del Fermano) e dal Comune di Fermo, in accordo con l’Università proprio per soddisfare le esigenze legate all’accoglienza degli studenti e dunque creare le migliori condizioni per la didattica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X