facebook twitter rss

Saf, gli atleti dell’
anno premiati durante la
cena tradizionale

ATLETICA - Per la storica società di Fermo i migliori tesserati scesi sulle piste di sfida nel 2019 che volge al termine provengono dai settori velocità e salto con l’asta. Conviviale andata in onda nel fine settimana alle spalle alla presenza di personalità sportive e della giunta municipale
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Nicole Morelli, Ludovica Polini, Diletta Vitali per il settore femminile; Alfredo Santarelli per quello maschile.

Sono loro gli atleti dell’anno premiati nel corso della annuale cena della Sport Atletica Fermo svolta nel fine settimana presso l’hotel Astoria. Allenate dai tecnici Matteo Corrina, Giorgio Berdini e Barbara Donzelli, le tre ragazze che sono salite sul podio ai Campionati Italiani ad Agropoli, hanno portato la Saf in testa alla graduatoria nazionale della Federazione Italiana Atletica Leggera relativa al salto con l’asta Allieve e al quarto posto complessivo.

Alfredo Santarelli, allenato dal professor Alberto Andruszkiewicz, si è distinto nella velocità ed in particolare nei 400 metri vincendo il titolo di campione regionale marchigiano oltre ad aver stabilito il nuovo record di società nella distanza nota come il “giro della morte”.

“Dopo anni siamo tornati a fare due finali nazionali con gli atleti delle categorie Allieve e Allievi – ha detto in fase di premiazione dei migliori atleti dell’anno il professor Andruszkiewicz, direttore tecnico Saf – speriamo nel prossimo anno di poterle disputare anche con le categorie assolute. Abbiamo buoni giovani che saranno protagonisti nella stagione sportiva 2020, con il passaggio di categoria.”

La cena sociale Saf è un momento nel quale riunirsi per stilare un bilancio della stagione sportiva appena conclusa facendo il punto e anticipando le novità per il 2020. Ad aprirla è stato l’intervento del presidente Giovanni Giacopetti seguito da quelli del sindaco Paolo Calcinaro, dell’assessore allo Sport Alberto Scarfini e di Vincenzo Garino, delegato Coni per la provincia di Fermo, alla presenza dell’assessore ai Lavori Pubblci, Ingrid Luciani e del vicepresidente Saf, Andrea Brutti. Memoria storica della società è il presidente onorario Paolo Scartozzi che ha ricordato le fasi fondamentali dell’evoluzione dell’atletica a Fermo partendo dalla fondazione avvenuta nel 1946 per arrivare ai giorni nostri.

Spazio, quindi, alle premiazioni dei Campioni Regionali a partire dalle Cadette: Eleonora Fazi nel salto in lungo e Alessandra Fagioli nei 200 ostacoli; tra le Allieve è Diletta Vitali ad aver vinto il titolo regionale nell’asta femminile mentre Ludovica Polini ha vinto il titolo assoluto, al maschile è Matteo Masciangelo il migliore nelle Marche. Sempre tra gli Allievi, Yousef Taib, allenato dal tecnico Roberto Recchioni ha vinto il titolo nel lancio del martello. Campione regionale anche Alfredo Santarelli nei 400 metri. Tra gli Junior, premiato Fabio Yebarth per i 100, 200 metri e staffetta 4×100 assoluta, assieme ai compagni Riccardo Flamini, Mattia Mecozzi, e lo stesso Alfredo Santarelli.

Primatista sociale e campionessa regionale nel salto in alto con un metro e 71 centimetri è Melissa Michelotti, eletta atleta dell’anno nel 2018, e premiata quest’anno assieme all’altra sammarinese in maglia Saf, Giulia Gasperoni, sempre nel settore dei salti. Hanno vinto la staffetta svedese assoluta composta da quattro frazioni di distanze diverse (800, 600, 400 e 200 metri) Sofia Paniccia, Elisa Masci, Dajana Flamini, Federica Bonprezzi; premiata anche la capitana Francesca Ramini, sempre del settore velocità.

“Se è’ vero che l’atletica è uno sport individuale – è stato detto al termine delle premiazioni – l’obiettivo della Sport Atletica Fermo è essere una squadra, un gruppo, per aiutarsi l’uno con l’altro e darsi la giusta spinta a migliorare”. Presente alla cena anche la ex primatista italiana nei 400 metri piani Daniela Reina. Se lo scorso anno era stata la saltatrice Giulia Gasperoni ad arrivare alla Saf da San Marino, quest’anno dall’Atletica Senigallia arrivano tra i Cadetti Davide Baioni, Giovanna Lenci e Chiara Pacenti, mentre da Terni Angelo Bruja e Federico Conti.

Un attestato di riconoscimento del lavoro di preparazione svolto nel corso dell’anno è andato anche ai tecnici: Roberto Recchioni, Franco Marangoni, Matteo Corrina, Giorgio Berdini, Barbara Donzelli, oltre ad Andruszkiewicz e Giacopetti; ai tecnici dei Centri di Avviamento allo Sport, Alceste Nepi, Tayeb Dadach, Beatrice de Santis, Fabio della Pittima; ai tecnici esterni Marco Falessi, Carlo Mattioli, Davide Molinari, Eraldo Maccapani.

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X