facebook twitter rss

Il Theremin di Valeria Sturba
pronto a incantare
con la musica ‘senza contatto’

FERMO - Il Theremin è l’unico strumento al mondo che si suona senza toccarlo. Appuntamento a domenica prossima, ore 17 alla sala dei Ritratti, palazzo dei Priori
Print Friendly, PDF & Email

Il Theremin è l’unico strumento al mondo che si suona senza toccarlo. Dal suono dolce e suadente, lo si potrà scoprire domenica prossima alle ore 17 nella Sala dei Ritratti, “suonato” da una artista di rango quale Valeria Sturba.

“Si tratta di un appuntamento straordinario per le festività proposto dal Comune e dalla Gioventù Musicale di Fermo. Polistrumentista, cantante e compositrice diplomata in violino, Valeria Sturba – spiegano proprio dalla Gioventù Musicale – suona principalmente il Theremin e il violino, ma ama stropicciare in modo creativo effetti elettronici, looper e giocattoli sonori assortiti.
Nel suo set grande e colorato, Valeria spinge pulsanti e gira manopole.
Con la sua scatolina blu aggiunge e moltiplica suoni, crea mondi paralleli in cui voci soavi si confondono con il theremin guidando il pubblico verso canzoni dolci e malinconiche che sprofondano in abissi di…sorprese. I suoi concerti sono affascinanti e coinvolgenti, spaziano dalla musica d’autore al rock al tango al jazz, dall’improvvisazione, sempre innervati da vivificanti tensioni.
I brani proposti in concerto spaziano da composizioni della stessa Sturba e, a ritroso nel tempo, toccano armonie tradizionali armene, statunitensi fino al XVII secolo con John Dowland.
Nonostante la giovane età ha molto da raccontare perché la sua parabola artistica abbraccia esperienze diverse, dalla sonorizzazione di film muti alla registrazione di colonne sonore originali o all’accompagnamento di spettacoli teatrali e reading.
Ha diversi progetti in attivo, tra cui “OoopopoiooO”, duo surreale e dadaista che condivide con Vincenzo Vasi. Fa parte della “Grande Abarasse Orchestra” di John De Leo e del quartetto “The Assassins” di Francesco Cusa. Ha partecipato a festival nazionali ed internazionali come Umbria Jazz, Electromagnetica (Cile), B-Classic (Belgio), Dancity, Milano Film Fest, Hai Paura del Buio?, RoBOt. Ha collaborato con un gran numero di artisti, tra i quali Tristan Honsinger, Enrico Gabrielli, Fabrizio Puglisi, Mauro Ottolini, Cristina Donà, Edoardo Marraffa, Médéric Collignon, Stefano Benni, Hamid Drake, Lino Guanciale, Ermanno Cavazzoni, Anna Maria Hefele, Giancarlo Schiaffini e molti altri”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X