facebook twitter rss

Sutor quanti rimpianti, alla
Bombonera passa la Tramec

SERIE B - Partita dalle mille emozioni, con Cento che in corso d'opera raggiunge corposi vantaggi sterilizzati puntualmente dalla Premiata, sopratutto in coda al match, quando gli uomini di Marco Ciarpella falliscono più volte il canestro del sorpasso a fil di sirena
Print Friendly, PDF & Email

La palla a due di serata

 

di Paolo Gaudenzi

MONTEGRANARO – Termina come da pronostico, ma con la dinamica affatto scontata.

La Tramec in corso d’opera confeziona vantaggi importanti, oltre la doppia cifra, ma la Premiata è rimasta sempre sul pezzo, addirittura fino a gettare alle ortiche più volte, nel finale, la palla del potenziale sorpasso.

Peccato, non ci sono punti da aggiungere alla causa calzaturiera in serata, se non l’effimera consolazione, dal sapor di conferma, che la Sutor di stagione seppur matricola è oggettivamente in grado di giocarsela contro corazzate di alta classifica, come appunto la forte selezione di coach Marco Mecacci.

IL TABELLINO

SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO  75: Lupetti 8, Ragusa 2, Villa 14, Di Angilla ne, Jovovic 3, Ciarpella 4, Caverni 12, Polonara 19, Panzieri  13. All. Marco Ciarpella

TRAMEC CENTO 78: Fallucca 16, Ranuzzi 16, Morici 4, Rossi 14,  Paesano 8, Leonzio 2, Vitale 7, Moreno 11. All. Matteo Mecacci

ARBITRI: Stefano Balirani, Giorgio Silvestri e Walter Latini

PROGRESSIVI: 19-24, 37-46, 54-64, 75-78

PARZIALI: 19-24, 18-22, 17-18, 21-14

LA CRONACA

Polonara, Lupetti, Caverni, Panzieri e Francesco Ciarpella il quintetto d’avvio scelto da coach Marco Ciarpella, team che seppur a subire il canestro iniziale della Tramec resta in scia del quotato avversario anche con le pregevoli due triple ravvicinate di Polonara. Cento detta con successo i tempi della manovra, il leggero vantaggio (8-14) di metà parziale lo testimonia, con Ciarpella costretto al primo time out. Polonara si riaccende ed è di nuovo bomba, anzi no, ne sono due in rapida sequenza con il palace nel mentre ad infiammarsi con il (seppur leggero) tardivo ingresso dei numerosi ultras biancorossi. A 3.12” dalla fine è 14-19, con Panzieri a capitalizzare un rinnovato tiro da tre per il -2, ma il primo spaccato di serata si chiude sul 19-24.

Cento allunga sul +9 ad inizio di secondo quarto, Ciarpella richiama pertanto i suoi in panchina, ma per Lupetti & C. la retroguardia ospite rimane materia ostica da decifrare in chiave offensiva. Ragusa dalla lunetta fa due su due, (27-36 a 4.32”) ma Ranuzzi schiaccia di prepotenza sul fronte opposto. Polonara allora torna a fare il “Lupetti” e libera con successo la quinta bomba personale di serata. Caverni rosicchia qualcosa dalla carità, Fallucca però bombarda due volte da tre ed è +13. Si va al riposo lungo con la Premiata sotto per 37-46.

Il ritorno in campo sorride agli uomini di coach Matteo Mecacci, nel giro di due minuti effettivi a portarsi sul 39-55. La Sutor tuttavia non molla, e nonostante la caratura dell’avversario prova ad alzare la frequenza del giro palla, con sbocco finale a premiare, nella circostanza, Panzieri. Lo stesso numero 20 prende poi il fallo sul tiro da tre, capitalizzando al 100% i conseguenti liberi per il 48-57, con possesso successivo fallito dalla Tramec. Di li a poco è -7, con time out chiamato da Mecacci. La sfida si riaccende, Moreno infila da tre il +10 Tramec, Lupetti fa il suo dalla lunetta, ma Cento continua a martellare, e ci si approccia alla fase finale sul 54-64.

Villa vola a canestro, Jovovic riconquista palla e trova il fallo in proiezione offensiva (un libero su due realizzato), la difesa calzaturiera nel mentre concede davvero poco: è una Sutor che ci prova, azzanna la preda con le unghie e con i denti, ma all’appello manca la bomba di Lupetti, che libera dalla lunga cogliendo solo il ferro. Ci pensa quindi Villa a sganciare quello che vale il 61-66 ed è nuovo stop chiamato da Cento. Ma ecco il -3 di Lupetti, prontamente ricacciato da una sempre guardinga Tramec. Caverni confezione la tripla del 66-68 con circa 5′ da giocare,  Moreno replica però con la stessa moneta. Il ferro sputa poi la bomba di Fallucca, non quella di Villa ed è di nuovo -2. Lupetti manca dalla distanza il possibile sorpasso e così Morici provvede al nuovo allungo. Caverni fa uno su due dalla lunetta, Panzieri tenta la giocata da tre, mancando il bersaglio del potenziale pari. 70-75 sul capovolgimento di fronte, rosicchiato da Lupetti per il +4 Cento ad un minuto dalla sirena. Caverni mette del provvidenziale pepe agli ultimi 57” con la tripla del 75-76 che manda alle stelle la Bombonera di fede gialloblù. Cento vede i fantasmi, Fallucca ci prova a 37” non trovando punti. Polonara in lunetta manca ancora una volta l’occasione per mettere il naso avanti. 11” palla in mano Sutor, coach Ciarpella chiama la giocata che libera al tiro dalla lunga Lupetti, ma è solo ferro. Poco dopo l’azione si ripete, ma Lupetti rimedia solo una stoppata. Finisce 75-78.

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X