facebook twitter rss

Al volante di auto rubate
o con una bici ‘trafugata’:
tre uomini incastrati dall’Arma

FERMANO - Furti di auto e bicicletta. Nei guai finiscono due uomini di origini marocchine e un pugliese. Sorpresi dal Norm e dai carabinieri di Pedaso. Tutti dovranno rispondere di ricettazione
Print Friendly, PDF & Email

Da dx il comandante della compagnia dei carabinieri di Fermo, Roland Peluso e quello del Norm, Serafino Dell’Avvocato

Uno aveva una bici, gli altri due erano alla guida di altrettante vetture. E fin qui nulla di strano se non fosse che, dopo gli accertamenti di rito, i carabinieri hanno scoperto che sia la prima che le seconde risultavano rubate. E così per quei due uomini di origini marocchine e un pugliese sono scattate le denunce per ricettazione.

“Due persone di origini marocchine – spiegano dalla compagnia di Fermo dei carabinieri – sono state denunciate dai carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile – con in testa il comandante Serafino Dell’Avvocato – per il reato di ricettazione. Uno – i dettagli forniti dai carabinieri – è stato trovato in possesso di una bicicletta rubata alcuni giorni prima a Lido di Fermo a danno di un cittadino del luogo e un altro sorpreso alla guida di una autovettura rubata un mese fa a Falerone”.

Ma non finisce qui. “I carabinieri di Pedaso – guidati dal comandante Marra – nel corso di un normale controllo alla circolazione stradale – aggiungono dall’Arma per il terzo denunciato – hanno fermato un uomo di origini pugliese alla guida di un’auto trafugata 20 giorni fa ad Altidona. Anche questi è stato denunciato alla procura della repubblica di Fermo per il reato di ricettazione mentre l’auto è stata restituita al legittimo proprietario”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X