facebook twitter rss

Teatro delle Api, la nuova stagione tra prosa e musica firmata da Neri Marcorè

PORTO SANT'ELPIDIO - La presentazione della stagione 2020 del Teatro delle Api in apertura dal 7 febbraio con un direttore artistico d'eccezione: Neri Marcorè. Sei spettacoli di prosa affiancati dalla buona musica e da varie proposte dedicate ai ragazzi
Print Friendly, PDF & Email

Teatro delle Api presentazione stagione teatrale

di Maria Elena Grasso

Una nuova stagione al teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio che porta la firma di Neri Marcorè. Saranno sei gli spettacoli di prosa che spazieranno dall’intrattenimento divertente ai momenti di profonda riflessione; parallelamente si alterneranno sul palcoscenico la proposta musicale dei Calibro 35 e gli spettacoli dedicati ai ragazzi. A breve partirà la prima data della stagione teatrale presentata stamattina alla sala conferenze della Fondazione Carifermo, presente anche quest’anno con il suo prezioso contributo.

Il saluto iniziale è toccato proprio al padrone di casa, il presidente della Fondazione Carifermo Alberto Palma: ” E’ un piacere collaborare con la città di Porto Sant’Elpidio e auspico che questa proficua cooperazione continui. Siamo davvero orgogliosi di partecipare e di sostenere il Teatro delle Api”.

Nazareno Franchellucci  ha aperto  la presentazione della stagione del Teatro: “Non poteva iniziare meglio questo anno. Siamo davanti ad un’offerta culturale straordinaria che mi rende orgoglioso. Il ringraziamento non può che andare alla Fondazione Carifermo, un sostegno fondamentale che ci appoggia e ci supporta. Riconoscenza importante anche per un direttore artistico d’eccezione Neri Marcorè, una collaborazione di cui la città di Porto Sant’Elpidio può vantarsi da anni. La stagione prende il via subito e quest’anno in particolar modo punteremo sulla componente musicale. Non sarà un cartellone banale ma uno spunto per riflettere”.

Secondo l’assessore alla cultura Luca Piermartiri si tratta dell’ennesima conferma: “Il Teatro delle Api ha sempre presentato nomi eccellenti. Dietro alle nostre proposte c’è sempre stato un grande lavoro di squadra; un obbiettivo su cui abbiamo sempre puntato sono i giovani, perché crediamo nell’importanza di una proposta culturale che attraversi trasversalmente le generazioni.

Giambattista Tofoni, direttore artistico della stagione musicale ha annunciato la presenza dei Calibro 35, che si esibiranno con un’ unica data nelle Marche; alla quindicesima stagione, presenza importantissima data la straordinaria acustica del teatro.

Anche Amat con Raimondo Arcolai ha condiviso il piacere di un sodalizio ormai collaudato: “E’ stato sempre un ‘bel lavorare’ per il Teatro delle Api, una realtà che può essere considerata un fiore all’occhiello nel panorama artistico, grazie soprattutto alla volontà dell’amministrazione di proporre un prodotto di qualità”.

Il direttore artistico Neri Marcorè ha sottolineato: “Personalmente con la prosa cerco di proporre spettacoli che siano lo specchio dei tempi. Credo fermamente che ogni epoca abbia il diritto di essere raccontata. Il Teatro deve poter regalare momenti di leggerezza, spensieratezza ma anche spunti di riflessione personali e sulla realtà sociale del momento storico che viviamo”.

Il cartellone partirà il 7 febbraio ‘Istruzioni per diventare fascisti’ di Michela Murgia, drammaturgia sonora eseguita dal vivo da Francesco Medda Arrogalla, uno titolo provocatorio sull’ omologazione del pensiero. Il 28 febbraio sarà il turno di ‘La casa di famiglia’ per la regia di Augusto Fornari con Luca Angeletti, Toni Fornari, Simone Montedoro e Laura Ruocco; una commedia su dei fratelli che devono decidere le sorti della casa di famiglia. L’8 marzo vedrà protagonista l’universo femminile, descritto in chiave ironica da Riccardo Rossi con lo spettacolo ‘W le donne’. Il 20 marzo sarà il turno di ‘Cassandra’, un classico rivisitato da Elisabetta Pozzi. Il 1 aprile gli Oblivion proporranno ‘La Bibbia riveduta e scorretta’, un musical strepitoso e divertente. L’ultimo appuntamento sarà il 9 aprile con Paolo Nani che porterà sul palco ‘La lettera’, spettacolo dove l’artista internazionale darà vita a micro storie con la medesima trama ma interpretate ogni volta da un soggetto diverso.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X