facebook twitter rss

Lavori al manto stradale,
chiusa al transito strada Cretarola

SANT'ELPIDIO A MARE - Chiusura nel tratto compreso tra la strada provinciale 28 Faleriense e la strada provinciale 165 'Vecchia del Porto dalle 7 alle ore 18,30 dal lunedì al venerdì del periodo che va dal 13 gennaio al 28 febbraio prossimi per via dei lavori di sistemazione della stessa
Print Friendly, PDF & Email

“Strada Cretarola sarà chiusa al transito, nel tratto compreso tra la strada provinciale 28 Faleriense e la strada provinciale 165 ‘Vecchia del Porto dalle 7 alle ore 18,30 dal lunedì al venerdì del periodo che va dal 13 gennaio al 28 febbraio prossimi per via dei lavori di sistemazione della stessa. Il transito sarà consentito ai mezzi di soccorso, di polizia, dei residenti, della nettezza urbana, degli esercenti le attività comprese nell’area interessata dai lavori, carico e scarico e scuolabus”. E’ quanto comunicano con una nota stampa dal Comune.

“Si tratta di lavori previsti su tutto il manto stradale – dice il vicesindaco Mirco Romanelli – con asfaltatura per 1.870 metri. Nelle parti più ammalorate e sfondate saranno anche rifatte le massicciate. Inoltre, sarà aumentata la sicurezza con la realizzazione di due nuovi attraversamenti pedonali rialzati in corrispondenza dell’ingresso del parco pubblico e dell’intersezione con via I maggio. Verranno realizzati quattro dossi artificiali lungo la strada per tutta la sua lunghezza e verrà realizzato l’incrocio canalizzato con l’intersezione sulla strada provinciale Faleriense in modo da regolamentare meglio il traffico. Infine verrà implementato un tratto di marciapiede esistente lungo la Faleriense finalizzato ad impedire la sosta non regolare in prossimità dell’incrocio”.

“Un’altra importante opera sta per essere realizzata nel nostro territorio comunale – aggiunge il sindaco, Alessio Terrenzi – opera che abbiamo a suo tempo dovuto rinviare per via del terremoto. Quest’opera avrebbe dovuto essere realizzata nel 2016 ma le risorse che erano state previste per finanziare l’intervento vennero all’epoca utilizzate per alcuni interventi urgenti dovuti proprio al sisma, per alcune messe in sicurezza che non potevano essere rinviate. Si tratta di un investimento di 317.000 euro: l’aumento della circolazione stradale nella zona, dovuto all’apertura del casello autostradale, ha reso indispensabile un intervento di questo tipo e credo di poter dire che si vada a migliorare la circolazione in uno snodo diventato oramai strategico in quell’area. Come per tutti i cantieri potrà verificarsi qualche disagio per le famiglie della zona ma ne varrà davvero la pena”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X