facebook twitter rss

Green Game, una classe
della media Betti alle finali regionali
del gioco interattivo sull’ambiente

FERMO - L'assessore Ciarrocchi: "Abbiamo riproposto il format di successo visto il grande coinvolgimento dei ragazzi. Penso che questo sia il miglior modo per stimolare l'attenzione delle giovani generazioni sulle tematiche sensibili dell'ambiente e del risparmio energetico.Sono sicuro che la classe che ci rappresenterà nelle finali regionali saprà ben figurare"
Print Friendly, PDF & Email

“Chi l’ha detto che una pulsantiera, uno schermo, abilità e ragionamento servano ai giovani solo per giocare sul telefonino o a casa? Le nuove tecnologie multimediali possono essere anche al servizio della didattica e della sensibilizzazione delle giovani generazioni su tematiche attuali, con un coinvolgimento originale ed efficace. In sintesi, si possono trattare tematiche importanti come l’ambiente anche giocando con il pc o mediante un gioco multimediale”.

E’ l’incipit della nota stampa del Comune con cui si comunica che una classe della scuola media Betti parteciperà alle finali regionali del Green Game, il gioco interattivo e multimediale sull’ambiente.

“Questo infatti è quanto avvenuto nei giorni scorsi agli alunni della scuola media Betti nella sede di via Mario, i cui studenti hanno partecipato al Green Game, il gioco organizzato dalla Peaktime, rappresentata dal noto volto di Alvin Crescini, che vede i giovani sfidarsi in un gioco interattivo a quiz, con una pulsantiera a domande su questi temi, dopo aver assistito a delle lezioni teoriche su raccolta differenziata, ecosostenibilità e risparmio energetico.

Un contest che si è svolto in questa prima fase a livello locale e che ha visto gli alunni di una seconda classe dell’istituto scolastico essere così bravi e preparati che avranno così accesso alle fasi finali regionali con altre scuole finaliste, classificatesi su base provinciale, che si terranno a primavera. Il progetto, cui Fermo ha aderito anche nel 2017 e nel 2018, consacrerà le classi vincitrici che riceveranno così premi consistenti in buoni per acquistare materiale tecnologico per il loro istituto scolastico”.

“Abbiamo riproposto il format di successo visto il grande coinvolgimento dei ragazzi in termini di interesse ed attenzione dimostrato ad ogni incontro“ – ha detto l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi – Penso che questo sia il miglior modo per stimolare l’attenzione delle giovani generazioni sulle tematiche sensibili dell’ambiente e del risparmio energetico. Devo rilevare che la loro preparazione su questi argomenti è risultata molto buona, segnale che anche nelle nostre scuole sta passando il giusto messaggio dell’ecosostenibilità. Sono sicuro che la classe che ci rappresenterà nelle finali regionali saprà ben figurare”.
Presente all’incontro anche l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X