facebook twitter rss

Tris della Berretti, la
giovane Fermana vola

CALCIO - Marini, Alagna e Alla: il 3-0 al Picerno è presto fatto. I giovani canarini di mister Mercanti si consolidano in vetta alla classifica
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Inarrestabile la Berretti che macina anche il Picerno e consolida la sua prima posizione.

Netto il 3-0 finale frutto non solo di ottime giocate ma anche di tante situazioni di gioco pericolose create.

Unico neo l’espulsione, decisamente molto affrettata, di Paccamiccio proprio sul finire della prima frazione di gioco per un fallo che non meritava assolutamente il rosso.

IL TABELLINO

FERMANA 3: Renzi, Cifani, Bartoli, Coltorti, Zokou (46’ Sardo), Alla, Paccamiccio, Marini (71’ Rossi), Alagna (87’ Pezzoni), Giorgio (71’ Monaco), Vitali (26’ Del Rosso). A disp. Fatone, Buonamano, Selita, Ouardi. All. Mercanti

PICERNO 0: Donnaianna, Minnucci (61’ Peluso), Celentano (61’ Sessa), Pagliuca, Deoregi (61’ Bruno), Pace, Matarese, Di Stano (46’ Martoccia), Antenori, Brogna, Papa (69’ Cirillo). A disp. Colosi, Kondaj, Ibba, Catalfamo, Peluso, Turco. All. Tramutola

ARBITRO: Chiarotti di Macerata

RETI: 40’ Marini, 48’ Alagna, 82’ Alla

NOTE: Ammoniti Cifani, Monaco, Deoregi, Matarese, Martocci; espulsi Paccamiccio (F) al 45’ e Martoccia (P) all’86’, recupero 1’+4′

LA CRONACA

Parte bene la Fermana che spinge fin dall’avvio e trova il vantaggio, dopo alcune ottime azioni, in chiusura di tempo: bravo Marini a colpire di destro sul primo palo, dopo un’ottima sponda di Paccamiccio proprio al limite dell’area.

Neanche il tempo di esultare che arriva il rosso per il centrocampista canarino ma la squadra non si scompone. Ci pensa in apertura di ripresa con una sventola di destro Alagna a piazzare il gran gol che vale il 2-0 e la gara si mette nella direzione giusta. Ci sarebbe anche un probabile calcio di rigore poco dopo per un tocco di mano su cui il direttore di gara sorvola.

Nel finale arriva anche la terza rete di Alla che recupera palla ai venti metri, supera due avversari e batte con un tocco morbido l’estremo avversario. Prima della fine ci sarebbe anche l’occasione per il poker con il rigore calciato da Bartoli che termina sul palo, e infine Renzi che scalda i suoi guantoni con un intervento in tuffo sulla sinistra a celebrare un altro cleen-sheet e la difesa meno battuta del girone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X