facebook twitter rss

Il Natale tiene ancora banco
Il Pd difende giunta e assessore
ma si interroga sul futuro della città

PORTO SAN GIORGIO - Il Pd replica a Forza Italia e Lega che nei giorni scorsi avevano criticato l'operato dell'assessora Baldassarri nell'organizzazione del Natale ormai passato. "Opposizione miopie" per Coman e Di Virgilio.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi 

Il Pd fa quadrato e difende giunta ed assessore al turismo. Lo fa replicando a Lega e Forza Italia che qualche giorno fa avevano puntato l’indice contro la Baldassarri criticando il programma di Natale. Di fronte agli attacchi dell’opposizione il circolo dem risponde con un “grazie”. “Grazie innanzitutto agli uffici comunali che hanno lavorato con grande impegno e dedizione alla programmazione natalizia dell’anno appena passato. Grazie alla Giunta comunale, in special modo ai rappresentanti dei settori turismo e commercio che hanno messo in campo una serie di eventi che hanno avuto un buon riscontro di pubblico e di attrattività: il presepe in mostra alla chiesa del Crocifisso, il presepe vivente, le fontane danzanti, gli intrattenimenti dei fine settimana rivolti soprattutto ai bambini; piccoli concerti con bande itineranti; senza dimenticare le due serate live organizzate al Mercato Coperto di Porto San Giorgio” scrivono la segretaria del Pd, Marcela Coman ed il capogruppo Andrea di Virgilio.

Una difesa che arriva dal partito a cui appartiene la stessa Baldassarri, finita al centro di polemiche dure pure sui social. Ma che si affianca ad una riflessione che il Pd fa a Natale ormai passato invitando, neanche troppo blandamente, ad interrogarsi, per il futuro “su come possa essere concepito il prossimo Natale” scrivono i due esponenti dem.  “Non possiamo però non riconoscere che alcune defezioni ci sono state, come sempre quando si programmano eventi di una simile portata. Il surplus di lavoro fatto dagli uffici e collaboratori vari con conseguente aumento dell’impegno economico per l’organizzazione e la predisposizione dello scivolo di ghiaccio, quando a pochi giorni dall’inaugurazione la ditta responsabile ha comunicato di non essere in regola con le autorizzazioni, ha aperto una profonda riflessione sulle modalità ed i metodi di programmazione dei vari eventi”. L’impressione, insomma, è che la prossima volta non si possa e debba sbagliare. Il Pd vigilerà insomma anche sull’operato della sua assessora ed invita a quantificare le risorse da stanziare per la programmazione natalizia, tenendo conto delle spese da sostenere “e dell’effettivo rientro d’immagine. Il discorso riguarda un aspetto ed un determinato periodo dell’anno ma, quest’ultimo, può andare ad inserirsi e rappresentare il profilo di un più ampio panorama che ci deve portare a “disegnare” la Porto San Giorgio del futuro, specie in termini commerciali, urbanistici e di viabilità, tenendo conto degli stravolgimenti che ci hanno caratterizzato da vicino negli ultimi anni: centri commerciali, commercio on line, sviluppo dei paesi a noi limitrofi (grazie anche alle loro possibilità territoriali)“. Questo in sintesi l’invito che il partito ed il gruppo consigliare del Pd rivolgono alla Giunta ed alla maggioranza di governo della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X