facebook twitter rss

Il centro integrato per la
gestione dei rifiuti solidi urbani è
sempre più all’avanguardia

FERMO - Gestito dalla Asite ma di proprietà comunale, conosciuto con l'acronimo di Cigru, nel 2019 è stato oggetto di importanti investimenti
Print Friendly, PDF & Email

Il Centro Integrato per la gestione dei rifiuti soldi urbani (Cigru) del Comune di Fermo, gestito dalla Fermo Asite, è sempre più all’avanguardia.

Per la struttura, che è un vero e proprio riferimento territoriale nella quale vengono stoccati quotidianamente rifiuti per essere poi avviati al processo di decomposizione delle materie organiche attraverso lavorazioni che avvengono grazie all’impiego degli impianti di lavorazione, nel 2019 sono stati effettuati importanti investimenti dall’Amministrazione Comunale e dalla Partecipata che hanno portato ad eseguire interventi di grande importanza e che hanno riguardato: la dismissione dell’impianto di miscelazione all’aperto, l’eliminazione dello stoccaggio e scarico dei rifiuti organici nella tensostruttura e lavori di adeguamento dimensionale del biofiltro.

Nella tensostruttura sono state sostituite, inoltre, le porte scorrevoli con porte ad apertura rapida e chiusura, adeguata al contenimento degli odori e con apertura delle porte esclusivamente all’occorrenza, onde evitare la dispersione dei cattivi odori e di portare ad una diminuzione dell’efficienza del sistema di aspirazione dedicato agli impianti.

Investimenti che hanno riguardato anche l’acquisto di nuovi mezzi per un sempre migliore ed efficiente servizio, come ad esempio una pala gommata, dei camion ed un compattatore per la discarica. Investimenti in opere e mezzi che hanno avuto come obiettivo la salvaguardia e la sicurezza ambientale, la sicurezza dei lavoratori ed il miglioramento dell’efficienza lavorativa aziendale.

“Quasi 2 milioni di euro di opere – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro – per ammodernare e rendere sempre meno impattante un impianto che da anni aveva bisogno di interventi. Nei prossimi giorni partirà anche la realizzazione per 700 mila euro di un’importante vasca di raccolta di percolato, un percorso intrapreso insieme alla Provincia per investimenti mai realizzati in passato nei confronti di questo impianto, dei mezzi e per la sicurezza dei lavoratori stessi”.

“Il contributo di esperienza di chi lavora in discarica è fondamentale anche per la strategia degli investimenti – ha detto l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi. Per queste ragioni, oltre agli efficientamenti richiesti dalla Provincia, abbiamo ritenuto opportuno rispondere alla giusta segnalazione degli addetti ai lavori sulla necessità di rinnovare il parco mezzi e migliorare le strutture dove quotidianamente gli operai lavorano per il bene comune”.

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X