facebook twitter rss

Un accompagnatore ‘speciale’:
l’educatore negli oratori al centro
degli incontri di crescita al San Carlo

FERMO - Concluso anche l'ultimo dei tre appuntamenti sulla formazione, per tutti gli educatori che operano negli oratori. Un momento di incontro, di crescita e condivisione: "E' un modo per creare comunione - sono state le parole di don Michele Rogante - per sentirsi sempre più in rete, e per accrescere le competenze necessarie per svolgere un buon lavoro con i ragazzi ed i giovani"
Print Friendly, PDF & Email

 

Si è svolto domenica scorsa il terzo ed ultimo incontro di formazione organizzato dal Coordinamento Oratori Fermani, al Ricreatorio San Carlo di Fermo. Una mattinata intensa e davvero interessante, che ha visto come relatore don Paolo Canale, responsabile del Servizio diocesano di Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Fermo.

“Quello di domenica – riferisce don Michele Rogante, presidente del Cof – è stato l’ultimo incontro di un percorso iniziato lo scorso settembre. Ogni anno il coordinamento organizza tre momenti formativi per tutti coloro che operano in oratorio: è un modo per creare comunione, per sentirsi sempre più in rete, ma soprattutto per accrescere le competenze necessarie per svolgere un buon lavoro con i ragazzi ed i giovani”. Tema centrale di questo ciclo di formazione è stata la figura dell’educatore, visto dalla Christus Vivit di Papa Francesco come un ‘accompagnatore’ speciale.

Don Michele Rogante

Dopo aver riflettuto nel primo incontro su cosa significa accompagnare, a partire dal testo di Papa Francesco, ed aver conosciuto nel secondo incontro quali sono i segreti dell’accompagnatore cioè, ascolto, discernimento ed empatia, nel terzo incontro sono state trattate le dieci caratteristiche che ogni buon accompagnatore deve maturare. Ottimo il lavoro presentato da don Paolo Canale, davvero numerosi i complimenti per gli spunti offerti e la modalità di lavoro presentata. Ormai consolidata la struttura della mattinata che è iniziata con la celebrazione eucaristica, per poi entrare nel vivo con la formazione. Confermato anche il luogo, il Ricreatorio San Carlo di Fermo, sede diocesana del Cof.

L’incontro di formazione è stato anche l’occasione per premiare gli oratori dell’Arcidiocesi vincitori del Concorso di Presepi “OratorioInPresepe” ormai giunto alla sesta edizione. “Pronti, partenza … vita! Di corsa seguendo la stella” il titolo del concorso targato 2019, che ha visto vincere: per la categoria ‘Miglior Presepe’, l’oratorio San Domenico Savio di Santa Maria Apparente; per la categoria ‘Ragazzi’, l’oratorio Don Bosco di Montecosaro Scalo; per la categoria ‘Giovani’, l’oratorio Dreamland di Fermo.

Concluso il percorso formativo, il coordinamento non va in ferie: le proposte legate al tema dell’anno ed il sussidio del Grest per l’estate 2020 sono i prossimi obiettivi.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X