facebook twitter rss

Case occupate, non basta più nemmeno
murare l’ingresso: clandestino
in fuga all’arrivo della polizia

COSTA FERMANA - Gli agenti della questura di Fermo in azione contro l'occupazione abusiva di appartamenti. Un clandestino ha provato a entrare in una casa con l'ingersso murato. in fuga all'arrivo dei poliziotti
Print Friendly, PDF & Email

Anche negli ultimi giorni del mese di gennaio sono proseguite le attività di controllo del territorio organizzate dalla Questura di Fermo e svolti dal personale della Squadra Mobile, della Squadra Volante, della Polizia Scientifica, del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e con l’unità cinofila della Guardia di Finanza. E occhi puntati sulla clandestinità che spesso è connessa con l’occupazione abusiva di case e appartamenti, soprattutto in zona Lido Tre Archi. Qui infatti i poliziotti hanno sorpreso proprio un clandestino, dunque un volto già noto alle divise, mentre stava provando ad aprirsi un varco su un ingresso murato. Ma andiamo per ordine, partendo proprio dai controlli, a tutto campo.
Gli equipaggi della Squadra Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine, nello specifico, hanno effettuato posti di controllo nelle località di Lido Tre Archi e Porto Sant’Elpidio, procedendo alla identificazione di più di 80 persone e al controllo di circa 50 veicoli.
I controlli hanno avuto come obiettivi anche alcuni luoghi di ritrovo, bar e sale giochi, sia per il controllo degli avventori che sotto il profilo amministrativo.

“In uno di questi – il report degli ultimi giorni di controlli da parte della questura – è stato identificato un giovane di origine algerina, clandestino sul territorio nazionale, al quale, dopo gli accertamenti amministrativi e di polizia giudiziaria svolti dal personale dell’Ufficio Immigrazione, è stato notificato il Decreto di espulsione del Prefetto di Fermo e l’Ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale”.

“Sono stati ancora verificati a Lido Tre Archi gli appartamenti aperti ed utilizzati da clandestini o da soggetti che vi bivaccano. In particolare, a seguito di una richiesta di intervento, il personale della Volante si è recato presso uno stabile per un segnalato tentativo di danneggiamento. Giunti sul posto, gli operatori hanno riscontrato la presenza di un cittadino straniero, clandestino in Italia, il quale alcuni giorni fa era stato allontanato da uno degli appartamenti monitorati dalla questura, e il cui l’ingresso era stato correttamente murato dai legittimi proprietari. Lo straniero, all’atto dell’intervento, stava cercando di creare un varco per accedervi nuovamente, ma l’arrivo del personale della Polizia di Stato lo ha costretto a desistere e ad allontanarsi in tutta fretta dalla zona”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X