facebook twitter rss

Polizia stradale, 16mila infrazioni
e 536 incidenti in un anno, tra asfalto
e indagini per sicurezza e formazione

POLSTRADA - L'attività investigativa che ha portato a dare un nome a 10 degli 11 responsabili di incidenti con fuga del conducente. sanzionare 128 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica e altre 6 per guida sotto l'effetto di stupefacenti.
Print Friendly, PDF & Email

Il dirigente Ernesto Bamonti

Si è da poco concluso il primo l’anno “solare” per la Sezione Polizia Stradale di Fermo, guidata dal dirigente, il commissario capo Ernesto Bamonti, costituita il 16 luglio 2018, e comprendente anche due reparti distaccati: la sottosezione Autostradale di Porto San Giorgio, con a capo il sostituto commissario Roberto Testa, e il distaccamento di Amandola, comandato dall’ispettore superiore Nazzareno Raimondi. Una Sezione con una competenza estesa non solo al territorio provinciale ma anche all’intera tratta autostradale che va da San Benedetto del Tronto ad Ancona. Un anno di duro lavoro. Ed ora è tempo di bilanci.

I NUMERI DELLA POLIZIA STRADALE
“I risultati dell’attività relativa all’anno 2019, svolta sotto il coordinamento della Questura di Fermo e secondo le direttive del Compartimento Polizia Stradale delle Marche, sono notevoli: 16.067 infrazioni contestate, 187 patenti ritirate, 315 veicoli sequestrati per un totale di 10.771 punti decurtati.

Velocità eccessiva, distanza di sicurezza non rispettata e distrazioni alla guida sono le cause che – il report della Polizia stradale della sezione di Fermo – hanno più influito sulla dinamica degli incidenti. Rilevati, in particolare, 536 sinistri stradali di cui 182 con lesioni e 5 con esito mortale.
Oltre alla rilevazione e ricostruzione degli incidenti, importante è stata anche l’attività investigativa che ha portato a dare un nome a 10 degli 11 responsabili di incidenti con fuga del conducente, grazie sia al sempre più consistente apporto informatico sia alla fitta rete di conoscenze degli esercenti commerciali connessi alla circolazione stradale.
Serrato il contrasto alla guida sotto l’influenza dell’alcool e droghe, messo in atto tramite i servizi specifici cosiddetti ‘stragi del sabato sera’, che hanno portato a sanzionare 128 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica e altre 6 per guida sotto l’effetto di stupefacenti.

FORMAZIONE

Notevole l’impegno anche dal punto di vista formativo, con l’organizzazione di incontri sull’educazione stradale sia con il mondo scolastico che nell’ambito di eventi sportivi. In particolare, gli incontri con le classi quinte dell’istituto tecnico industriale “Montani” di Fermo e con le Scuole secondarie di I grado di Porto San Giorgio nonché la partecipazione sia al Motorshow organizzato dal Comune di Porto San Giorgio che all’International Motordays di Porto Sant’Elpidio. Qui, durante uno spettacolo, la realizzazione a velocità sostenuta di un cappottamento di autovettura con procurato incendio ha permesso di descrivere i rilievi della Polizia Stradale sul campo del sinistro e di far capire direttamente al pubblico le drammatiche conseguenze della distrazione alla guida. E’ proprio su questo tema, ed in particolare sulla distrazione dovuta all’uso degli smartphone durante la guida, la Sezione ha contestato 356 infrazioni per uso di telefono durante la guida”.

DALLE STRADE DELLA PROVINCIA ALL’A14

L’attività si svolge non solo sulla viabilità ordinaria ma anche su quella autostradale; infatti, la maggiore arteria che attraversa la nostra provincia, ossia l’A14, nel tratto tra San Benedetto del Tronto ad Ancona, viene gestito in via esclusiva dal dipendente reparto della Sottosezione di Porto San Giorgio.

Qui l’attività sanzionatoria, maggiormente orientata verso il trasporto professionale, registra, tra le altre, 25 contestazioni per alterazione dell’impianto del cronotachigrafo e 38 autotrasportatori sanzionati per abusivismo nel trasporto merci internazionale.

L’ASSISTENZA AGLI EVENTI

Nella gestione del traffico autostradale è stato messo in campo il massimo impegno nella giornata del 3 Agosto scorso, quando al “bollino nero” per l’esodo estivo, si sono aggiunti circa 10000 veicoli che in poche ore si sono riversati nel territorio provinciale per il concerto di Jovanotti.

I SEQUESTRI IN A14
Attualmente il controllo della viabilità risulta non meno impegnativo per il provvedimento di sequestro disposto dalla Procura di Avellino su 3 viadotti sulla tratta di competenza, con momenti di congestioni del traffico e notevoli code, che si concentrano soprattutto nei week end e che hanno registrato momenti di criticità nelle festività natalizie.
Anche per tale situazione vi è stato un aumento dei soccorsi agli automobilisti (per un totale annuale di 3603), molti dei quali rimasti in panne a causa del surriscaldamento delle propria vettura o, nei casi più gravi, colti dal panico sotto le gallerie o da improvvisi malori.
E’ per questo che il dirigente della Sezione Polizia Stradale di Fermo, il commissario capo Ernesto Bamonti, nell’esprime riconoscimento agli operatori della polizia stradale che rappresenta, per la capacità e l’elevata professionalità che da sempre contraddistingue la Specialità, garantisce il proseguimento dell’attività svolta all’insegna del massimo impegno a favore dell’utenza della strada”.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X