facebook twitter rss

Accoglienza a extracomunitari
che chiedono protezione internazionale,
la Prefettura sonda il terreno ricettivo

FERMANO - Dalla Prefettura: "120 posti per centri costituiti da singole unità abitative con capacità ricettiva fino ad un massimo di 50 posti complessivi; 120 posti per centri collettivi con capienza fino a 50 posti"
Print Friendly, PDF & Email

Il prefetto Vincenza Filippi e il capo di gabinetto, Francesco Martino

“La Prefettura di Fermo ha indetto, mediante pubblicazione sul proprio sito istituzionale, un avviso pubblico esplorativo per manifestazione di interesse finalizzata alla individuazione di strutture di prima accoglienza da destinare ai cittadini stranieri extracomunitari richiedenti la protezione internazionale, da convenzionare in via d’urgenza tramite procedura negoziata ai sensi dell’art. 63, comma 2, lett. c), del decreto legislativo 50/2016, per il tempo strettamente necessario all’espletamento di una nuova gara pubblica e per i servizi di accoglienza in 120 posti per centri costituiti da singole unità abitative con capacità ricettiva fino ad un massimo di 50 posti complessivi; 120 posti per centri collettivi con capienza fino a 50 posti”. E’ quanto fa sapere il capo di gabinetto della Prefettura, Francesco Martino.

“Ciò – aggiungono dalla Prefettura – per il fabbisogno di posti di accoglienza non soddisfacente a seguito dell’iter procedimentale connesso alle precedenti procedure di gara. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12 del 25 febbraio 2020 con le modalità individuate nell’avviso esplorativo pubblicato sul sito della Prefettura di Fermo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X