facebook twitter rss

Poderosa, serata storta:
a Forlì matura un ko

SERIE A2 - Nell'infrasettimanale di ieri, in casa della Unieuro, finisce 71-65 al termine di una lunga rincorsa partita dal meno diciassette ed interrotta a sette punti di distacco dai padroni di casa. Domenica si torna al PalaSavelli per il match contro Ferrara
Print Friendly, PDF & Email

FORLI’ (FC)- Troppa Unieuro per questa XL Extralight.

Serata storta per i gialloblù, che non riescono mai davvero a impensierire la seconda forza del campionato, faticando soprattutto nella prima metà di gara per poi cercare una disperata rimonta nei minuti finali.

È stata una Poderosa stanca quella vista alla Unieuro Arena, solo in pochi frangenti davvero in grado di mettere in difficoltà i biancorossi, che pure non sono sembrati nella loro miglior serata.

IL TABELLINO

UNIEURO FORLI’ 71: Rush 13, Giachetti 14, Campori, Watson 9, Petrovic 2, Marini 4, Oxilia, Benvenuti, Bruttini, Ndoja. All. Sandro Dell’Agnello

PODEROSA XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 65: Miani, Conti 2, Cortese ne, Delas 6, Bonacini 15, Marulli 6, Berti, Thomas 15, Cucci 13, Serpilli 8. All. Gennaro Di Carlo

PARZIALI: 19-12, 24-17, 17-17, 11-19

LA CRONACA

Dopo le celebrazioni per il ritorno a Forlì del grande ex Bonacini, la Poderosa fatica a trovare il ritmo giusto, ma esce dal guscio con un Delas molto presente su ambo le metà campo. Forlì tiene sempre la testa avanti, ma i gialloblù, nonostante qualche occasione lasciata giù in attacco, restano sostanzialmente in scia per tutto il primo quarto.

I padroni di casa provano la fuga in apertura di secondo quarto senza incantare, ma sfruttando con grande cinismo le difficoltà offensive veregrensi e salgono oltre la doppia cifra di vantaggio (39-24 al 18’ con la firma di Watson dall’arco) senza che i veregrensi riescano ad avere un sussulto. D’altro canto, se Thomas segna i suoi primi due punti dalla lunetta quando sono passati 23’ è davvero dura provare a giocarsela con una squadra del livello della Unieuro.

In avvio di terzo quarto la XL Extralight precipita anche a -17 (47-30 al 22’), ma spalle al muro Thomas prende fuoco. La guardia americana ne mette 11 in 9’ e tiene la Poderosa in partita in vista del rush finale. Con la difesa finalmente a ringhiare a dovere (appena 1 punto concesso nei primi 5’ dell’ultimo periodo), i calzaturieri tornano a farsi sotto minacciosi rosicchiando punto su punto e arrivando fino al -7 (61-54 a meno di 5’ dalla sirena con due liberi di Thomas). Alla Poderosa però manca il guizzo per mettere davvero paura a Forlì, che ritrova il filo e chiude i conti senza particolari patemi.

LE DICHIARAZIONI

Queste le parole di coach Gennaro Di Carlo in sala stampa: «Di fatto abbiamo regalato due quarti a Forlì, credo che la nostra prestazione standard sia più vicina a quella dei secondi due quarti. Non posso essere contento quando la squadra non dà il 110% di quello che ha nelle sue corde e credo non lo siano nemmeno i nostri giocatori. Forlì è una squadra molto tattica, è difficile giocarci contro. Abbiamo fatto delle scelte difensive con le quali abbiamo provato noi a condizionare la loro pallacanestro e a tratti è andata anche bene, in altri meno. In sostanza però solo nel secondo tempo abbiamo fatto la gara che volevamo fare. Detto ciò se vogliamo guardare il bicchiere mezzo pieno torniamo a casa con la consapevolezza di aver lottato ad armi pari con la prima della classe. Ma per continuare a lottare per i nostri obiettivi dobbiamo tornare a vincere e a farlo subito domenica contro Ferrara».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X