facebook twitter rss

La panoramica
sulle Bocce Sportive

FEDERBOCCE - Un oro ed un bronzo conquistato dalla coppia elpidiense Cognigni e Piergentili e da quella grottese Diamanti e Malvatani nel Città di Potenza Picena. Montegranaro ad un passo dalla retrocessione dalla Serie A. Chiuso il turno eliminatorio del Campionato Nazionale di Prima, Seconda e Terza categoria di Società
Print Friendly, PDF & Email

Il Montegranaro, sodalizio di Serie A in lotta per la permanenza nella massima categoria nazionale

di Tiziano Vesprini

FERMO – Stagione di bocce che sta entrando nel vivo con i primi verdetti nei tornei nazionali di Società e che continua a vedere protagonisti i boccisti della Federbocce Fermo/Ascoli nei Tornei che si susseguono settimana dopo settimana.

Nel Campionato Italiano di Serie di Società, dopo il successo (3-5) del Montegranaro in quel del Città di Rende il team veregrense può continuare a sperare flebilmente alla disputa degli spareggi salvezza, evitando la retrocessione diretta, solo in caso di una propria vittoria nell’ultima di campionato ed una concomitante sconfitta dei civitanovesi del Fontespina, con questi ultimi che potranno evitare i play out conquistando almeno un punto.

I cinque punti conquistati dai veregrensi sono stati ottenuti grazie soprattutto a Domenico Dari, bravo ad imporsi in due incontri individuali ed in due di coppia con Piero Bonfigli, oltre al punto ottenuto individualmente da Matteo Angrilli.

In Serie A2, sconfitta interna de La Sportiva Castel di Lama, con il Castelfidardo, una delle pretendenti al successo finale che, visti i risultati provenienti dalle altre sedi di gioco, evita comunque la retrocessione diretta e può sperare anche di evitare gli spareggi retrocessione vincendo all’ultima giornata e sperare in una contemporanea debacle del Montecatini Terme.

Ambisce invece ad altro traguardo finale di raggruppamento il team rosa del Salaria di Monteprandone impegnata nel Campionato Italiano Femminile che può concludere al primo posto ed accedere alle finali scudetto solo andando ad espugnare le corsie di gioco della capolista Fontespina di Civitanova Marche che la precede di un solo punto in graduatoria ad un turno dal termine. L’altro team Piceno della Sambenedettese chiuderà il torneo senza nessun obbiettivo da raggiungere.

Il gruppo dei premiati a Potenza Picena

Tornei Interregionali del fine settimana che hanno visto i portacolori della Federbocce Fermo/Ascoli protagonisti in quel dell’edizione numero ventidue del Torneo Città di Potenza Picena.

Trofeo categoria A portato a casa da Giovanni Cognigni e Naclerio Piergentili, portacolori della Bocciofila Elpidiense di Sant’Elpidio a Mare che in finale hanno battuto Moreno Capponi e Francesco Tosoni (Civitanovesi) con 61 coppie partecipanti.

Altro successo finale conquistato nella categoria C/D, dove hanno gareggiato ben 88 formazioni, da Giampiero Bertolotti e Massimo Bruni (Grottammare) davanti a Sciapichetti e Staffolani (Morrovalle). Bronzo di prestigio per i portacolori della Grottese di Grottazzolina: Silvano Diamanti e Ermete Malvatani.

Campionati Italiani di Categoria per Società

Nei giorni scorsi è terminata la fase eliminatoria Interprovinciale a gironi e si passa nella fase a scontro diretto A/R che porterà le migliori 8 per Categoria alla Finali el 24 maggio. Nella Prima Categoria passano il girone l’Elpidiense e la Effemme San Michele Lido di Fermo, che incontreranno rispettivamente Jesina2 e Morrovalle.

Cognigni e Piergentili, i vincitori del circuito di Potenza Picena

Nella Seconda Categoria dove le squadre iscritte sono in numero maggiore sono passate al turno successivo le due migliori del girone del Fermano: l’Elpidiense e il Montegranaro, con una squadra in gran parte formata da juniores, le quali incontreranno le due migliori del girone misto Fermo/Ascoli, vale a dire il Citta’ di Ascoli e Amandolese; dovrà invece guadagnarsi la fase successiva, in terra Maceratese, il Porto Sant’Elpidio  contro lo Sforzacosta.

La Terza categoria, riservata ai soli giocatori di categoria C, per il girone Fermano, vede passare  alla fase successiva la Bocciofila Sangiorgese di Porto San Giorgio e il Monte Urano, che affronteranno le vincitrici del girone Ascolano: Valtronto Spinetoli e Città di Ascoli; con quest’ultima che si conferma in due categorie. Grande assente tra le protagoniste la Asd La Sportiva di Castel di Lama che dopo anni da vera protagonista e due titoli italiani conquistati, si ferma al primo turno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X