facebook twitter rss

Berretti Fermana, troppo
rammarico a Bisceglie

CALCIO - I giovani canarini di mister Mercanti creano tanto ma sprecano oltre il lecito dalle parti dell'estremo pugliese, rimediando così al triplice fischio l'amara sconfitta esterna per 2-1
Print Friendly, PDF & Email

BARI – Fa tutto o quasi la Fermana che perde una gara nella quale crea tantissimo ma sciupa anche altrettanto davanti all’estremo difensore locale.

Alla fine il rammarico è veramente tanto per Bartoli e compagni che cedono il passo al Bisceglie, confermando di non attraversare un momento brillantissimo della propria stagione nonostante alcune assenze pesanti con cui si è affrontata la trasferta pugliese.

IL TABELLINO

BISCEGLIE 2: Messina, Creanzi, Tortorelli, Galantino, Liso, Lisi, Picozzi, Zagaria, Colasurdo (76′ Dentico), Mastrorilli (66′ Conversano), Tedone (74′ Carella). A disp. Menna, Monno, Antonicelli. All. Muserra

FERMANA 1: Fatone, Cifani, Bartoli, Coltorti, Donzelli, Alla (70′ Monaco), Zglavoci (58′ Vitali), Marini (58′ Zokou), Confaloni (66’Ouardi), Sardo (70′ Kepi), Cardinali. A disp. Pettinari, Tarulli, Pezzoni, Rossi, Smerilli. All. Mercanti

ARBITRO: Lucani di Molfetta

RETI: 50′ Colasurdo, 72′ Cardinali, 89′ Zagaria

NOTE: Ammoniti Bartoli, Donzelli, Sardo, Picozzi, Zagaria. Espulso al 74′ Tortorelli (B). Recupero 2’+ 5′

LA CRONACA

In avvio il match regala emozioni con tante occasioni da una parte e dall’altra con il Bisceglie che costruisce le sue occasioni da alcune leggerezze gialloblù. Fermana che sfiora il gol con Cardinali in avvio, poi con Zglavoci su cui è prodigioso Messina mentre nel finale di tempo ci sarebbe un rigore solare su Sardo non rilevato dall’arbitro tra lo stupore generale.

Nella ripresa prima occasione per Marini che sfiora il palo ma poi è il Bisceglie a passare con un tap-in vincente da due passi: ci sarebbe anche l’occasione per il raddoppio ma Mastririlli sbaglia da ottima posizione. Fermana che non ci sta e spinge creando tantissimo. Vitali sfiora il pari per ben due volte a tu per tu con Messina ma non lo trova: ci pensa però Cardinali a ristabilire la parità al 72′. Due minuti dopo Tortorelli si fa buttare fuori per una ingenuità e la pressione canarina potrebbe aumentare prima della beffa finale. Doppia ingenuità nelle retrovie e palla comoda per Zagaria che quasi al novantesimo ha il più facile dei tap-in da mettere in porta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti