fbpx
facebook twitter rss

Fermo e Porto San Giorgio fanno squadra:
torna il Carnevale con ‘Baraonda’

FERMO/PORTO SAN GIORGIO -  Mauro Torresi che ha ringraziato calorosamente le contrade per la loro partecipazione nell'organizzazione del tradizionale veglione Coriandolissimo,  la festa del 22 febbraio alla bocciofila Tirassegno
Print Friendly, PDF & Email

di Monica Mazzarella

Presentazione stamattina presso il gabinetto del sindaco, a Palazzo dei Priori di Fermo, del programma di Baraonda per il carnevale di Fermo e Porto San Giorgio.

Ad aprire l’incontro con la stampa non poteva che essere Marco Renzi, il direttore artistico di Proscenio teatro che ha dato  il benvenuto ai presenti:”L’edizione 2020 di Baraonda, il Carnevale di Fermo e Porto San Giorgio, che al suo interno contiene la XXXI edizione di Fermo e la XXIII di Porto San Giorgio, comincia giovedì grasso, il 20 febbraio  con la consegna delle chiavi a Capodarco di Fermo e da quel momento i sindaci abdicheranno e consegneranno le chiavi ai rispettivi Re Carnevale”.

Numerosi gli appuntamenti di questa edizione. Sabato pomeriggio, 15 febbraio, a Fermo, al Palazzo dei Priori,   si terrà l’inaugurazione della mostra interattiva sulla “Gazza Ladra”. Alle 17 alla sala dei ritratti, partirà Il gran teatro di Mengone Torcicolli, un evento inserito nel progetto di recupero e riproposizione della maschera storica del fermano, con uno spettacolo di attori e marionette che trae ispirazione dal teatro ottocentesco. Il tutto ad ingresso gratuito.

Giovedì 20 febbraio, oltre alla consegna delle chiavi a Capodarco di Fermo, nel pomeriggio si terranno contemporaneamente due feste: a Porto San Giorgio arriverà Lu Cucà, la maschera del Paese accompagnata da banda e majorettes, e a Fermo al Centro sociale Montone sarà ospite Re Carnevale.

Francesco Trasatti, assessore alla cultura di Fermo, ringrazia Renzi, e Elisabetta Baldassarri assessore al turismo di Porto San Giorgio, con i quali ha creato un programma ricco di iniziative:”E’ il terzo anno del riconoscimento ministeriale per il carnevale storico, un patrimonio, che noi come amministrazione lasciamo alla città, che ci ha permesso di conseguire un posto di onore tra 26 carnevali storici d’Italia – precisa Trasatti – un lavoro sul recupero delle nostre tradizioni ottocentesche con la maschera di Mengone Torcicolli, le marionette, la valorizzazione delle tradizioni marinare. Un lavoro che si estende anche d’estate con il Carnevale estivo con i carri allegorici a Lido di Fermo”. L’assessore dedica un ringraziamento particolare alle contrade, all’assessore Baldassarri, alle scuole e alle associazioni che hanno permesso il realizzarsi di questo grande evento, oltre a Mauro Torresi, assessore al commercio che ha curato i rapporti con le scuole e le attività commerciali e Marco Renzi che ha coordinato il tutto in maniera straordinaria.

Mauro Torresi che ha ringraziato calorosamente le contrade per la loro partecipazione nell’organizzazione del tradizionale veglione Coriandolissimo,  la festa del 22 febbraio alla bocciofila Tirassegno. “Domenica 16 febbraio in Piazza Del Popolo – spiega Torresi –  ci sarà un preludio al carnevale con la festa Boom, con animazione, trampoli, karaoke, gonfiabili, bolle di sapone e battaglia di cuscin”i.

L’assessore sangiorgese Elisabetta Baldassarri ha aggiunto: “Sono molto contenta della ritrovata collaborazione con il comune di Fermo, una collaborazione tangibile e in continuo sviluppo. Porto San Giorgio sarà protagonista in particolar modo giovedì grasso con l’arrivo di Cucà, martedì con la tradizionale sfilata dei gruppi mascherati e  o sabato 22 con il Carnevale del mondo, voci e suoni dell’Africa che metterà insieme diverse espressioni, un invito all’accoglienza per poi arrivare alla grande chiusura du martedì 25 con il rogo di carnevale”.

Non poteva mancare una breve performance finale degli attori del gran teatro di Mengone Torcicolli e un saluto da parte dei Sovrani del Carnevale ai quali andranno consegnatele chiavi della città per tutto il tempo dei festeggiamenti, prima dell’arrivo della ‘terribile’ regina Quaresima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X