facebook twitter rss

Completati i lavori: nuovo
look al tetto del PalaSavelli

PORTO SAN GIORGIO - Rimossi i pannelli in eternit, sostituiti con un nuovo materiale su una superficie di circa 3.300 metri quadrati. L'assessore ai lavori pubblici Silvestrini: “Intervento da 170 mila euro chiuso in anticipo"
Print Friendly, PDF & Email

 

Il PalaSavelli ha una nuova copertura.

Sono stati completati gli interventi al tetto della struttura. La ditta incaricata dal Comune ha effettuato in parallelo la rimozione dei pannelli in eternit e la sostituzione col nuovo materiale su una superficie di circa 3.300 metri quadrati.

Il costo complessivo dell’opera realizzata è di 170 mila euro. Il lavoro è consistito nella protezione superficiale con trattamento leggero per evitare la volatilità di particelle in fase di smontaggio, lo smontaggio dei pannelli dalle strutture di supporto, il loro imballo secondo le procedure previste e il trasporto a smaltimento.

La copertura in fibrocemento rimossa è stata sostituita con lastre in lamiera di acciaio preverniciate. Il fissaggio è avvenuto sui listelli in legno esistenti attraverso viti autofilettanti e accessori per il fissaggio e la tenuta all’acqua. E’ stata prevista anche una adeguata sigillatura delle parti terminali delle lastre in modo da evitare il passaggio dell’acqua alle strutture sottostanti. Le testate sono state raccordate ai parapetti perimetrali con guaine bituminose e una scossalina per evitare l’infiltrazione.

La protezione laterale dall’acqua è ora garantita da una guaina che raccorda la parte esposta del tegolo prefabbricato con il parapetto ed il canale di scorrimento dell’acqua piovana. “I lavori sono stati rapidi, chiusi 15 giorni rispetto al previsto – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Silvestrini – nel rispetto delle attività sportive e delle varie esigenze delle società”.

Per il sindaco Nicola Loira “l’opera di manutenzione straordinaria è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale. Potrebbe passare inosservata ma libera la nostra città della presenza di un gran quantitativo di materiale pericoloso e ripristina il tetto del PalaSavelli, un impianto di fine anni ’80 che inizia ad avere necessità di interventi importanti. Siamo soddisfatti di esserci riusciti con le risorse del nostro bilancio: l’area è recuperata nell’interesse anche della salute pubblica. Dispiace molto rilevare che anche in questa occasione si sia fatta speculazione politica di basso livello creando allarmismi seppur non voluti (ma di fatto così è stato) tra gli utenti del PalaSavelli, dai giovani alle famiglie. L’Ufficio tecnico ha lavorato con grande attenzione così come la ditta, in collegamento con Asur e realtà private che hanno fatto consulenza sui materiali confermando l’assoluta salubrità degli spazi occupati dai fruitori nei giorni in cui si è lavorato sulla copertura”.

 

Fotogallery

Il tetto del palas sangiorgese prima e dopo l’intervento di manutenzione


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X