facebook twitter rss

Liturgie della Quaresima a porte chiuse, l’Arcivescovo: “Si potranno seguire in diretta su Radio Fermo Uno e sui media diocesani”

L'ANNUNCIO - Attraverso i media diocesani e Radio Fermo Uno, per raggiungere tutto il territorio dell'Arcidiocesi, sarà possibile seguire in diretta le liturgie della Quaresima che saranno celebrate a porte chiuse
Print Friendly, PDF & Email

L’arcivescovo Rocco Pennacchio

L’Arcivescovo di Fermo Rocco Pennacchio annuncia, viste le recenti disposizioni in materia di prevenzione per il contrasto della diffusione del Coronavirus,  che attraverso i media diocesani e Radio Fermo Uno, per raggiungere tutto il territorio dell’Arcidiocesi, sarà possibile seguire in diretta le liturgie della Quaresima che saranno celebrate a porte chiuse.

Luoghi di culto che comunque resteranno aperti per consentire ai fedeli la preghiera personale.

Queste le parole dell’Arcivescovo: “Carissimi, volendo assicurare ancora di più la mia personale vicinanza e preghi­era a tutti voi, pr­esbiteri, diaconi, religiosi, religiose, fedeli laici della nostra Diocesi, sop­rattutto all’inizio del Tempo Santo della Quaresima, vi comunico che, grazie alla collaborazione di Radio Fermo 1 siamo riusciti a assicurare la diffusione (web e radiofonica) delle maggiori celebrazi­oni e dei quaresimali”

Questa sera (merc­oledì 26 febbraio) alle ore 18.45 la cel­ebrazione della Santa Messa “delle cener­i”  sarà trasmessa in diretta  sulle frequenze di Radio Fe­rmo Uno: 101 sul ter­ritorio fermano e ma­ceratese; 93.8 per la fascia costiera; 88.9 per la valle del­l’Aso; per seguire la diretta streaming il link è http://www.informazi­one.tv/it/radiofermo­uno/

Venerdì 28 febbra­io alle ore 21.15 la diretta del primo Quaresimale sarà trasmessa in stream­ing sul si­to della Diocesi (www.fermodiocesi.it); e nel canale YouTube “Arcidiocesi di Fermo”

Domenica 1 marzo la Santa Messa nella prima domenica di Quaresima alle ore 12­ sarà invece trasmessa in diretta strea­ming dalla Cattedrale (ovviamente a porte chiuse) sul sito della Dio­cesi, nel canale YouTube, e sulle frequen­ze di Radio Fermo Uno.

“Cogliamo l’opportun­ità di questo singol­are frangente – ha aggiunto l’Arcivescovo Pennacchio –  per in­iziare i quaranta gi­orni nell’intimità dei legami familiari rafforzando lo spiri­to di comunione e di preghiera consapevo­li che “nulla ci può separare dall’Amore di Cristo”! Vi bene­dico e affido la nos­tra amata terra all’­intercessione di Mar­ia Santissima salute degli infermi”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X