facebook twitter rss

Atti vandalici sulla costa,
Franchellucci: «Risposte dalla videosorveglianza»
Beato al vetriolo: «Ricominciano?»

COSTA - Vandali in azione a Porto San Giorgio, dove sono state distrutte delle fioriere, e a Porto Sant'Elpidio: strappato il telone con lo stemma del Comune, rovesciate le bacheche elettorali
Print Friendly, PDF & Email

Una fioriera del Baia Principe distrutta

Week end di atti vandalici sulla costa. Nel mirino dei vandali sia Porto San Giorgio che Porto Sant’Elpidio. Nella prima delle due città, prese di mira alcune fioriere in centro e gli arredi dello chalet ristorante Baia Principe. Ed è lo stesso titolare della concessione balneare, Ulderico Beato: “Io mi sono stufato, e già da tempo. Non è possibile, non è accettabile, doversi costantemente confrontare, per usare un eufemismo, con questi balordi. e il problema è sempre lo stesso, anzi i problemi: primo, i danni che per noi, oltre a rappresentare un costo sono anche uno sfregio. E secondo, se ci dovessimo trovare faccia a faccia con questi vandali, cosa succederebbe? Non oso nemmeno immaginarlo”.

Da Porto San Giorgio a Porto Sant’Elpidio dove i vandali si sono concentrati, nelle loro scorribande, in piazza Garibaldi, viale della Vittoria e sulla passerella in legno della rotonda. Stralciato il telone con lo stemma del Comune, rovesciate le bacheche elettorali in legno, rovesciati dei cestini dell’immondizia. “Un vero peccato risvegliarsi così. Sia chiaro, tutto facilmente sistemabile tra oggi e domani mattina – il commento, ieri, sui social, del sindaco Nazareno Franchellucci – Saranno le telecamere a dirci chi ha pensato bene che questo fosse il modo migliore per divertirsi.
Per il resto, da firmatario e promotore della reintroduzione dell’educazione civica nelle scuole, mi auguro che tutto questo un giorno possa definitivamente scomparire, nella nostra ed in tutte le altre città dove questi fenomeni si stanno tristemente intensificando”.

Il telo del Comune strappato

Bacheca elettorale rovesciata a Porto Sant’Elpidio


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti