facebook twitter rss

Il campionato riparte,
Videx alla volta di Sabaudia

SERIE A3 - Capolista di scena presso il PalaVitaletti per continuare la marcia di testa in casa della Gestioni & Soluzioni. Come da prassi, per contenere il propagarsi del coronavirus, la sfida si disputerà a porte chiuse
Print Friendly, PDF & Email

 

GROTTAZZOLINA – Superato lo stop, si alza nuovamente il sipario sulla serie A.

Dopo la Superlega anche i campionati di A2 e A3 sono pronti a ripartire ed il calendario vede la Videx impegnata sul campo della Gestioni & Soluzioni Sabaudia.

Il PalaVitaletti ospiterà domani la capolista in un’atmosfera surreale viste le disposizioni governative che hanno imposto la ripresa a porte chiuse del torneo e limitato l’accesso al campo da gioco ad una ristretta componente di addetti ai lavori.

Una situazione decisamente fuori dall’ordinario che giunge a rimescolare un po’ le carte di un finale di stagione dai protagonisti più che certi già da qualche tempo a questa parte: sedici vittorie di fila, primo posto aritmetico nel girone già in tasca e primato assoluto a portata di mano viste le otto lunghezze di vantaggio su PortoViro (capolista del girone bianco). Quattro gare al termine della regular season, compresa quella casalinga contro Modica per la quale non c’è ancora certezza sulla data del recupero, prima di tuffarsi nella fase play off.

La nona giornata di ritorno mette i grottesi di fronte alla terzultima forza del campionato.

Attualmente Sabaudia occupa infatti il decimo posto in classifica (l’ultimo disponibile per guadagnare almeno la fase play out): tre punti di vantaggio su Modica ma con una gara in meno rispetto ai siciliani e tre sconfitte consecutive per la banda di coach Passaro che ha rimediato un solo punticino tra Alessano (dopo cinque set), Macerata e Tuscania.

La Videx spinge invece per riprendere un percorso passato ormai da straordinario ad ordinario, a suon di vittorie e prestazioni sopra le righe, e per continuare a coltivare quella normalità messa a dura prova da una situazione certamente delicata che ha investito l’intero panorama nazionale, sportivo e non solo. Coach Ortenzi troverà di certo Stefano Giannotti e Willy Snippe pronti a dar di nuovo battaglia sul campo: sedici segnature separano l’opposto veneto dal traguardo dei 2700 punti in carriera mentre al martello olandese manca un solo ace per toccare quota 200.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X