fbpx
facebook twitter rss

‘Dipende da Noi’: “Tutelare
chi lavora, e farlo subito”

VIRUS - "Chiediamo anche che Governo metta in campo ammortizzatori sociali straordinari e generalizzati, strumenti di sostegno al reddito ed alle imprese impegnate in questa necessaria opera di protezione delle lavoratrici e dei lavoratori"
Print Friendly, PDF & Email

L’emergenza del virus Covid-19 chiede a chiunque, a partire dalle istituzioni stesse, di seguire rigorosamente un’etica della responsabilità molto concreta, i cui effetti riguardano ogni persona. Non esistono vite preziose, da una parte, e vite che si possono anche sacrificare, dall’altra. Proprio in questa circostanza finalmente dev’essere chiaro e indiscutibile che le persone non sono riducibili a ‘risorse umane’, a strumenti impiegabili a tutti i costi per i fini produttivi e di acquisizione del profitto. Perciò il lavoro deve essere svolto in condizioni di tutela e di rispetto per ciascuno“. E’ quanto chiedono da ‘Dipende da Noi‘ la formazione politica nata di recente nelle Marche.

“Bisogna che tutte le aziende siano chiamate da subito a predisporre le necessarie protezioni per le persone, nonché a bonificare gli ambienti e i macchinari. Questo richiede una sospensione immediata delle attività per i prossimi giorni o per le prossime settimane, a seconda dei casi.

Anche le aziende che svolgono servizi pubblici fondamentali, comprese quelle del settore sanitario, devono poter garantire sicurezza al loro personale. In un momento come questo non è accettabile che i lavoratori e le lavoratrici debbano ricorrere allo sciopero, come sta avvenendo in queste ore, per ottenere la tutela della propria salute e quella della comunità in cui vivono.

Per questo il movimento politico regionale Dipende da Noi chiede alle autorità competenti di assumere i provvedimenti necessari a far sì che le imprese provvedano a soddisfare questa esigenza indispensabile di umanità, di giustizia, di solidarietà concreta. A tale scopo chiede anche al Governo di mettere in campo ammortizzatori sociali straordinari e generalizzati, strumenti di sostegno al reddito ed alle imprese impegnate in questa necessaria opera di protezione delle lavoratrici e dei lavoratori”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X