fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

Il Conservatorio Pergolesi
chiude le porte al Coronavirus

FERMO - Non solo sospensione delle lezioni ma chiusura temporanea del rinomato Conservatorio Pergolesi di Fermo in ottemperanza alle restrizioni nell'ambito dell'emergenza sanitaria nazionale.
Print Friendly, PDF & Email

 

Nicola Verzina Direttore del Conservatorio Pergolesi

di Maria Elena Grasso

D.P.C.M., un’abbreviazione entrata gioco-forza nella quotidianità e in tutti gli ambiti lavorativi, culturali e familiari. L’ultimo atto amministrativo in ordine cronologico risale all’undici marzo, ma in precedenza altri provvedimenti avevano già modificato le abitudini e la quotidianità.

Il Conservatorio Pergolesi di Fermo, nella veste del Direttore Nicola Verzina insieme al Presidente Igor Giostra, in una nota diffusa, comunica le disposizioni di limitazione che questo periodo esige: “Visto il D.P.C.M. 11 marzo 2020 che impone ‘misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, applicabili sull’intero territorio nazionale’ e considerato che tali decreti perseguono l’obiettivo di limitare allo stretto necessario lo spostamento delle persone, il Conservatorio Pergolesi di Fermo, al fine di contenere la diffusione dell’epidemia Covid-19 e dato l’aggravarsi della diffusione del contagio da coronavirus, ha ritenuto doveroso adottare misure volte a garantire la tutela della salute dei propri dipendenti”.

Il Conservatorio, – continua la nota – che in via cautelare aveva già provveduto alla sospensione delle attività didattiche e delle attività artistiche, non sussistendo ulteriori esigenze di pulizia dei locali, ha ritenuto opportuno disporne la chiusura”. 

Sarà comunque assicurato il funzionamento dei servizi essenziali dell’Istituzione; nelle more della definizione delle modalità di lavoro agile, disciplinata dagli articoli da 18 a 23 della Legge 22 maggio 2017, numero 81 per la durata dello stato di emergenza di cui alla deliberazione del Consiglio dei Ministri 31 gennaio 2020 e cioè fino a tutto il 31 luglio 2020.

“Sarà comunque garantito il servizio minimo degli uffici al pubblico via posta elettronica, – fanno sapere dalla direzione – al Direttore amministrativo sarà consentito, in caso di necessità, di potersi recare in Conservatorio al solo fine di acquisire la documentazione necessaria per il lavoro da casa. Il personale, in caso di accesso all’istituto, dovrà rispettare rigorosamente tutte le norme di sicurezza e di prevenzione già comunicate. Le presenti determinazioni saranno operanti dal 13 marzo fino al 3 aprile 2020 con riserva di ulteriori modifiche, qualora siano adottati ulteriori provvedimenti nazionali in tema di emergenza sanitaria Covid-2019”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X