facebook twitter rss

Coronavirus, prorogate fino al 13 aprile
la sospensione dei mercati
del sabato e la chiusura dei cimiteri

FERMO - Le proroghe disposte dal Comune di Fermo in ottemperanza al Dpcm del primo aprile scorso
Print Friendly, PDF & Email


Sospensione dei mercati settimanali del sabato e chiusura al pubblico dei cimiteri della città prorogate fino al 13 aprile. E’ quanto fanno sapere, in linea con i dettami del Governo, dal comune di Fermo.

“L’Assessorato al commercio del Comune di Fermo comunica che, in linea ed in ottemperanza con le misure normative nazionali per il contenimento ed il contrasto della diffusione del Covid 19 nell’ambito dell’emergenza sanitaria in corso, la sospensione dei mercati settimanali del sabato di Piazzale Tupini e viale Vittorio Veneto è prorogata fino al 13 aprile 2020.

“In linea con quanto dettato dal nuovo decreto governativo, anche questa misura viene prorogata per evitare assembramenti – le parole dell’assessore al commercio Mauro Torresi. Rinnoviamo l’invito a rimanere a casa e al rispetto rigoroso delle regole: la collaborazione di tutti è più che mai fondamentale e di assoluta importanza”.

Prorogata anche la chiusura al pubblico dei cimiteri cittadini, sempre fino al 13 aprile, fatte salve le operazioni di tumulazione e inumazione

“Sempre in linea ed in ottemperanza alle disposizioni governative sul contrasto ed il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid 19 e al dettato del nuovo Dpcm del 1 aprile 2020, la chiusura al pubblico dei cimiteri cittadini di Fermo (Urbano, Torre di Palme e Capodarco) – aggiungono sempre dall’ente – è prorogata fino al 13 aprile, ad eccezione delle operazioni cimiteriali di tumulazione ed inumazione eseguite nelle forme consentite ai sensi dei provvedimenti di contenimento già adottati dal Dpcm 11 marzo 2020 e ai sensi della disposizione del Ministero della Salute del 1 aprile 2020”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti