facebook twitter rss

Bloccato con la refurtiva:
si scaglia contro i carabinieri,
clandestino in manette

PORTO SANT'ELPIDIO - I carabinieri di Porto Sant’Elpidio, guidati dal comandante Badini hanno arrestato un ragazzo per ricettazione, danneggiamento aggravato, resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato anche denunciato per furto in danno di bar e inosservanza provvedimento di espulsione
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Porto Sant’Elpidio, guidati dal comandante, il luogotenente Corrado Badini, hanno arrestato un ragazzo per ricettazione, danneggiamento aggravato, resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato anche denunciato per furto in danno di bar e inosservanza provvedimento di espulsione.
“I carabinieri della stazione di Porto Sant’Elpidio – il resoconto della compagnia dell’Arma di Fermo – nella nottata appena trascorsa, a seguito dei recenti episodi predatori ai danni di ristoranti, chalet ed esercizi commerciali della costa, durante mirati servizi preventivi che stanno proseguendo ogni giorno ed ogni notte, poco dopo la mezzanotte, dopo aver notato una persona che si aggirava con fare sospetto nei pressi del lungomare Faleria sud, hanno provveduto a controllare, dopo averlo fermato, un soggetto di nazionalità tunisina poco più che trentenne che poi è risultato anche  clandestino e senza fissa dimora in Italia, gravato da precedenti anche specifici in materia di reati contro il patrimonio.

Il soggetto, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di diverso materiale ed oggetti da scasso, di cui chiaramente non ha saputo fornire valida giustificazione. Inoltre, in un grande borsone che trasportava a tracolla, sono stati rinvenuti diversi oggetti trafugati sicuramente dagli stabilimenti, tra cui una macchina per caffè professionale con relativa forniture, alcuni dispositivi elettrici portatili, attrezzature da cucina e ristorazione, oltre che numerosi generi alimentari. Accompagnato negli uffici della stazione carabinieri il soggetto è andato in escandescenza opponendosi ai militari e cercando di scagliarsi contro di loro, arrivando a danneggiare alcuni arredi della caserma.

Il comandante dei carabinieri di Porto Sant’Elpidio, luogotenente Corrado Badini

Solo le grandi capacità operative dei carabinieri guidati dal comandante, il luogotenente Corrado Badini, hanno consentito di neutralizzare subito il soggetto senza che potesse arrecare danni a niente e nessuno. Vista la situazione, il giovane è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato di cose e ricettazione del materiale rinvenuto, che da successivi accertamenti è risultato essere stato asportato sempre nella nottata dall’interno dello chalet Tropical sempre sul lungomare Faleria. Il soggetto, dopo le formalità, è stato tradotto presso la casa di reclusione di Ascoli Piceno. Il ragazzo è stato anche denunciato per il furto consumato, nella stessa nottata, presso un bar della stazione di servizio Ip nord di Porto Sant’Elpidio, ove, dopo aver sfondato una finestra, è entrato riuscendo ad impossessarsi di alcune stecche di sigarette e di denaro contante del fondo cassa, per poi far perdere le proprie tracce. Grazie al sistema di videosorveglianza all’interno del locale, è stato inchiodato dalle immagini, senza alcun dubbio. Lo straniero verrà anche segnalato per l’inosservanza di un decreto di espulsione emesso a suo carico. Intanto continuerà incessante l’azione di controllo diurna e notturna utile a contrastare ogni forma di reato predatorio, soprattutto in un momento cosi delicato per tutti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti