facebook twitter rss

Mascherine, tamponi e liquidità alle imprese:
le priorità d’Italia Viva

FERMO - "Noi come Italia Viva abbiamo quindi preso contatto sul nostro territorio con i rappresentanti delle associazioni di categoria, alcuni imprenditori per valutare con loro le difficoltà e quindi individuare le impellenti necessità"
Print Friendly, PDF & Email

 

“Il nostro paese sta affrontando un momento veramente difficile sotto la pressione dell’emergenza epidemiologica.
Tutti i cittadini, le istituzioni e le strutture sanitarie stanno confrontandosi con una realtà che dopo molte settimane sta facendo vacillare molte certezze che la nostra società sembrava garantire.  Qui sul nostro territorio la vicenda Covid ha colpito moltissime famiglie e purtroppo abbiamo ancora molte criticità che non ci fanno stare tranquilli”.  Inizia così  l’intervento dei coordinatori di Italia Viva della provincia di Fermo Sara Franca e Paolo Praolini.

Franca e Praolini spiegano: “La carenza dei dispositivi di protezione come le mascherine facciali è uno dei problemi che ricade su tutti i cittadini quotidianamente che da oggi si dovranno rifornire di queste per affrontare la quotidianità, riteniamo quindi sia fondamentale un intervento da parte di Regione e Protezione civile al fine di sollecitarne l’arrivo e la equa distribuzione, in previsione di normalizzarne l’utilizzo quotidiano.  Anche sui tamponi vediamo che siamo ancora ad un basso livello di utilizzo, riteniamo che sia indispensabile e prioritario accelerare il controllo oltre che sul personale sanitario, sui cittadini in quarantena a garanzia delle proprie famiglie anche su tutti coloro che lavorano negli esercizi commerciali e nelle imprese che lavorano. Certamente dovremo poi pensare che dovranno essere garantiti a tutti coloro che nella ‘Fase2’ riprenderanno l’attività lavorativa.  Abbiamo poi sul nostro territorio un enorme problema legato alla chiusura del paese che si riflette sul mondo del lavoro. Le aziende del settore moda (calzaturiero, cappello), gli operatori del commercio e del turismo ed i lavoratori autonomi del nostro territorio stanno molto soffrendo per le chiusure imposte. Per molti di costoro si sono interrotte tutte le possibilità di avere liquidità per il proprio sostegno. Noi come Italia Viva abbiamo quindi preso contatto sul nostro territorio con i rappresentanti delle associazioni di categoria, alcuni imprenditori per valutare con loro le difficoltà e quindi individuare le impellenti necessità.  Italia Viva ha quindi condiviso con il nazionale e proposto un sostegno forte di liquidità alle imprese, un semplificato accesso al reperimento di queste risorse e soprattutto rendere brevissimi i tempi di liquidazione.  Tutto questo è arrivato oggi dopo il decreto del consiglio dei ministri per la liquidità alle imprese, ma chiediamo e ci aspettiamo che venga discusso ed approvato rapidamente in Parlamento per accelerare i tempi delle modalità operative, i tempi di attesa non ci sono più”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti