facebook twitter rss

Solleciti Tari, Marinangeli (Lega): “Amministrazione incurante delle difficoltà dei sangiorgesi”

PORTO SAN GIORGIO -   "Visto che le nostre proposte Lega avanzate nelle settimane scorse, di sostegno a famiglie e imprese non sono state prese in considerazione, vi chiediamo almeno di sospendere l'incarico e la conseguente attività di aggressione dei sangiorgesi"
Print Friendly, PDF & Email

Marco Marinangeli

“In una fase di enorme difficoltà sanitaria, finanziaria, economica e sociale per gli italiani, cosa pensa di fare l’amministrazione comunale sangiorgese per aiutare e sostenere i cittadini ?  Forse agevolazioni per le famiglie in difficoltà ? Contributi economici ? Esonero dal pagamento di tasse o riduzione delle stesse ? O più semplicemente posticipare provvedimenti per recuperare tributi, vista l’emergenza?  Esattamente il contrario”. Inizia così l’intervento del capogruppo della Lega nel consiglio comunale sangiorgese Marco Marinangeli

“Con determina dirigenziale n.651 del 31 marzo 2020, pubblicata sull’albo pretorio il 10 aprile 2020, il comune di Porto San Giorgio affida il servizio di elaborazione stampa e recapito a mezzo raccomandata a.r. dei ‘SOLLECITI TARI dell’anno 2019’. A far scalpore non è chiaramente l’affido diretto a trattativa privata per euro 4.641.76 ad una azienda privata, assolutamente legittimo, come il giusto tentativo di recupero risorse finanziarie.  La gravità sta nel fatto che, l’amministrazione comunale procede velocemente con l’obiettivo di incrementare l’efficacia dell’azione di recupero delle entrate, al contrario di quanto prevede il decreto legge n.17 del 18 marzo 2020, cosiddetto ‘decreto cura Italia’, che all’art.67 dispone la sospensione dei termini dall’8 marzo al 31 maggio 2020, relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso, da parte degli uffici degli enti impositori.
Se da una parte lo Stato, a stento, cerca di rallentare le azioni di riscossione nei confronti degli italiani, l’amministrazione comunale sangiorgese, in maniera opposta, accellera per fare pagare i sangiorgesi prima possibile, incuranti delle loro difficoltà.  Se siamo sempre gli ultimi nell’assumere decisioni a sostegno dei cittadini, oggi abbiamo raggiunto un primato: siamo i primi per avere aumentato le loro difficoltà.  Semplicemente politicamente, inadeguati, lontani dalla realtà, incuranti delle difficoltà che attanagliano famiglie e attività economiche, molte delle quali non sanno quando, come e in quali condizioni apriranno.  Visto che le nostre proposte Lega avanzate nelle settimane scorse, di sostegno a famiglie e imprese non sono state prese in considerazione, vi chiediamo almeno di sospendere l’incarico e la conseguente attività di aggressione dei sangiorgesi, quantomeno in un momento difficile e delicato come quello che stiamo vivendo.  Siate solidali e rispettosi di chi oggi è in difficoltà”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti