facebook twitter rss

200 visiere per l’ospedale Murri di Fermo:
la donazione dalla Boemia

FERMO - Calcinaro: “Un dono da parte degli amici della Boemia, che da tre anni a questa parte in questo periodo affollavano le nostre spiagge”
Print Friendly, PDF & Email

 

Anche la Repubblica Ceca, con cui Fermo da anni ha rapporti e relazioni culturali, sociali e sportive, ha avuto un pensiero per la comunità fermana. Dopo Ansbach nei giorni scorsi, la rete dei rapporti internazionali intessuti in questi anni da Fermo ha avuto un’altra espressione con la Boemia, che ha inviato ieri al Comune fermano 200 visiere mediche da destinare all’ospedale Murri di Fermo.

Un gesto per il quale il Sindaco Paolo Calcinaro ha espresso gratitudine, con un video postato sui social, con cui ha sentitamente voluto ringraziare la comunità boema per questo regalo alla città di Fermo, in particolare per gli operatori sanitari dell’ospedale cittadino. “Un dono da parte degli amici della Boemia, che da tre anni a questa parte in questo periodo affollavano le nostre spiagge” – ha ricordato il Sindaco che ha espresso la gratitudine della città, dando loro appuntamento a Fermo per il prossimo anno.

Si tratta di visiere prodotte con stampanti in 3D dagli studenti delle scuole tecniche della Boemia Centrale, scuole tecniche di cui è Presidente Tomas Hlavac, che hanno voluto inviare così un “sostegno alla città di Fermo nella quale ogni anno vengono sempre ben accolti” – ha detto Vaclav Mares, coordinatore del partenariato fra Marche e Boemia Centrale che ha seguito questa donazione, anch’egli ringraziato dal Sindaco. Il programma di stampa utilizzato è stata una versione rilasciata dal sig. Prusa di Praga, il più grande produttore europeo di stampanti 3D. Un progetto che attesta anche il legame scolastico delle comunità della Boemia centrale e delle Marche – come ha ricordato il prof. Zdenek Seidl, responsabile regionale del gemellaggio scolastico Boemia Centrale – Marche. A sostenere e offrire il trasporto in Italia delle visiere, l’Ordine dei Medici di Praga 5, presieduto da Pavel Kubicek.

Come si ricorderà, da qualche anno si è instaurato uno stretto rapporto di amicizia fra Fermo e la Boemia Centrale in diversi ambiti, da quello sportivo con gli allenamenti e la preparazione di beach volley che centinaia di giovani boemi fanno sulle spiagge fermane, a quelli culturali con la visita di delegazioni della Repubblica Ceca alle bellezze culturali fermane, ai rapporti con le scuole superiori fermane e con il Corso di Laurea in infermieristica di Fermo (nei prossimi giorni il dott. Adoriano Santarelli e un delegato della Boemia centrale presenteranno le modalità di contatto on line fra le scuole dei due paesi). Un’amicizia nel nome dello scambio proficuo di buone pratiche e di iniziative sociali e culturali, che ora ha avuto anche un risvolto solidale, a supporto dell’emergenza sanitaria.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti