facebook twitter rss

Coronavirus, terzo giorno
senza decessi all’ospedale Murri

FERMANO - Nel Fermano, ad oggi risultano 384 positivi, cinque pazienti ricoverati in Rianimazione e 534 persone in isolamento domiciliare, di cui 111 operatori sanitari e 203 con sintomi
Print Friendly, PDF & Email

Terzo giorno senza decessi all’ospedale Murri di Fermo. Il nosocomio spera, torna a respirare. Da tre giorni a questa parte, infatti, tra i letti e i reparti del Murri non si registrano decessi per Coronavirus. E questa scia positiva, ferma al 16 aprile con quindi 53 morti registrate dall’inizio del contagio, fa ben sperare tutti, a partire dal personale medico e infermieristico. Attualmente i ricoverati al Murri sono 43 mentre quelli a Campofilone sono 54.
Nel Fermano, ad oggi risultano 384 positivi, cinque pazienti ricoverati in Rianimazione e 534 persone in isolamento domiciliare, di cui 111 operatori sanitari e 203 con sintomi. Lievi flessioni, dunque, sia per i positivi (che crescono di tre persone rispetto alle 12 di ieri) che per i domiciliari che diminuiscono di 14 persone. Stazionari i ricoveri in Rianimazione. 

Sono invece 15, purtroppo, le persone spirate nelle Marche nelle ultime 24 ore. La vittima più giovane, una 71enne di Fermignano spirata a San Benedetto del Tronto. I decessi quindi salgono a 822 con un’età media di 80 anni e una percentuale di patologie pregresse pari al 94,4%.

Sono invece 48 i tamponi positivi riscontrati ieri dal Gores, il gruppo operativo regionale di emergenza sanitaria su un totale di 1086 test effettuati. Ciò equivale a dire che è stato riscontrato un caso di positività ogni 22 analisi. E proprio la positività si attesta su un 4,41 per cento. Numeri rincuoranti in linea con quelli di ieri dove, a fronte di 1.283 esami, sono emersi 53 tamponi positivi (uno ogni 24 insomma). E con questi ultimi 48, il totale dei contagi nelle Marche è di 5.769 pazienti su 27.099 esami effettuati.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti