facebook twitter rss

Coronavirus, ancora una giornata
senza decessi al Murri, obiettivo
ricoveri: scendere sotto ‘quota 30’

FERMANO - Attualmente al nosocomio fermano sono ricoverati 36 pazienti affetti da Covid19. Il 3 aprile erano 87. Nelle Marche 5 decessi nelle ultime 24 ore
Print Friendly, PDF & Email

Ancora una giornata senza decessi causati o con concausa il Coronavirus all’ospedale Murri. Insomma un’altra giornata, dopo quella di ieri, che fa tirare un sospiro di sollievo alla sanità fermana e, ovviamente, all’intero territorio provinciale. Le morti causate dal Covid19, dunque, almeno per oggi, e con i debiti scongiuri, sono ferme a 55. Oggi non si sono registrati trasferimenti o dimissioni dopo i quattro pazienti dimessi e i due trasferiti ieri.

E in Area vasta 4, pur non abbassando la guardia ma con l’animo rasserenato dallo zero alla voce decessi, si punta a quota 30 ricoveri. Sì perché oggi siamo a 36 persone ricoverate nel nosocomio fermano. E la quota 30 per i sanitari del Murri e, più in generale dell’Area vasta 4, rappresenta un gran bel traguardo in termini ovviamente medici e di contagio del virus. Basti ricordare che solo il 3 aprile scorso all’ospedale di Fermo erano ricoverati ben 87 pazienti. Questo la dice lunga sull’importanza, per tutto il personale medico e infermieristico, in lotta da settimane contro ‘la bestia’ che quel ’30’ riveste.

Su scala regionale, invece, nelle ultime 24 ore si sono registrati 5 decessi, quattro uomini e una donna, dai 72 agli 85 anni. I decessi complessivi, dall’inizio del contagio, salgono dunque a 879 nelle Marche. L’età media dei deceduti è di 80,1 anni mentre per il 94,4% dei casi si è trattato di pazienti con patologie pregresse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti