facebook twitter rss

”Auguri Angillo’,
distanti fisicamente ma
vicini con il cuore”

MONTEGRANARO - Diego Di Angilla quest'oggi compie 26 anni, ma in piena quarantena risulta impossibile festeggiare in modo classico e tradizionale con gli affetti più cari e in piena goliardia. Ecco dunque le lettera mediatica dei familiari, pronti a manifestare calore e vicinanza. "Un abbraccio a te ed a tutti i ragazzi speciali colpiti dalla sindrome di Down", chiudono la missiva i congiunti veregrensi
Print Friendly, PDF & Email

Diego Di Angilla, oggi ventiseienne

“Ciao Diego, sappiamo quanto sei triste perché non puoi fare la festa di compleanno tutti insieme. Tu che ad ogni festa già pensi alla prossima, ed annoti da sempre sul calendario il fatidico giorno. In questo momento di emergenza però non si può festeggiare come si dovrebbe e quindi, anche se lontani, vogliamo starti vicino”.

Questo l’approccio della lettera scritta dai cari del neo ventiseienne Diego Di Angilla ed affidata ai canali mediatici, unica modalità in tempo di quarantena per raggiungere tecnicamente il destinatario del calore familiare.

“A te che piace mangiare, ballare e farci sorridere quando fai il mattacchione – proseguono i congiunti -, a te che sei la felicità nella tristezza, a te che sei l’allegria nella malinconia, a te che in questo periodo abbiamo dovuto rinunciare ai tuoi calorosi abbracci, a te che stai diventando un piccolo grande uomo, noi gridiamo da lontano: tanti auguri di buon compleanno”.

“Un caloroso abbraccio anche a tutti quei ragazzi speciali con sindrome di Down che stanno vivendo questo difficile momento, con la speranza di ritornare quanto prima alla normalità. I tuoi fratelli e sorelle Barbara, Enea, Federica, Francesca, Andrea, i cognati ed i nipoti”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti