facebook twitter rss

Casa di Riposo Sassatelli, il saluto del direttore uscente Giorgio Guerra: “Grazie a tutti coloro che hanno accompagnato il mio percorso umano”

FERMO - Parole sentite quelle del direttore uscente Giorgio Guerra, oggi in pensione, con le quali però ha voluto esprimere tutto il suo legame alla struttura di ospitalità per anziani.
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

E’ un saluto e un ringraziamento che arriva dal cuore, frutto di decenni di lavoro e una crescita personale all’interno della Casa di Riposo Sassatelli di Fermo. Sono parole sentite quelle del direttore uscente Giorgio Guerra, oggi in pensione, con le quali ha voluto esprimere tutto il suo legame alla struttura di ospitalità per anziani.

“Sono a formulare un saluto ed un ringraziamento a tutte le persone a diverso livello che hanno accompagnato il mio percorso umano e professionale alla Casa di Riposo Sassatelli – spiega Giorgio Guerra – agli ospiti, maestri di esperienza e di vita. Grazie anche ai collaboratori, professionisti seri e ricchi di umanità, con i quali si sono condivisi emozioni e difficoltà lavorative importanti. Ai Parenti, ai diversi amministratori di sostegno, con cui mi sono relazionato nel tempo, coinvolti e presenti nelle varie vicissitudini. Un grazie indistintamente a tutti i consiglieri che si sono succeduti in questi anni”.

Giorgio Guerra, insignito anche dell’onorificenza di Cavaliere per il suo impegno sociale nel territorio, aggiunge: “Corro all’anno 1982, anno in cui ho iniziato il mio rapporto lavorativo con la struttura, ricordando nei primi giorni timori e speranze, per poi assumere nel tempo progressive responsabilità. Consapevole di aver vissuto un’esperienza umana e professionale significativa della mia vita, portando con me oltre ai ricordi la consapevolezza dell’ importanza che questa Casa di Riposo ha per tutto il territorio, sono a formulare a tutte le persone coinvolte nella gestione, i miei più sinceri auguri per una buona prosecuzione”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti