facebook twitter rss

Dall’assemblea di Lega Pro
le dovute ufficialità
con lo stop del campionato

SERIE C - Il torneo 2019/20 termina qua, con la promozione in B delle capoliste dei tre gironi Monza, Vicenza e Reggina. Bloccate le retrocessioni in D ed i relativi ripescaggi, cancellati i play off: quarto posto per la cadetteria assegnato con un coefficiente legato al merito sportivo stagionale
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – “La più bella assemblea che abbia mai svolto da quando sono presidente“.

Questo l’esordio di Francesco Ghirelli (foto), vertice delle Lega Pro, ad esternare pubblicamente positività al termine della riunione in video conferenza terminata poc’anzi al cospetto di tutti i rappresentanti delle realtà di terza serie. 

“Al centro della questione naturalmente il futuro della Lega Pro, passante per il giusto metodo per garantire le fideiussioni. Nel merito la Lega resta disponibile a fungere da garante. In sede di votazione sono poi rimasto colpito dal pieno senso di responsabilità: ad ampia maggioranza è passata la sospensione del campionato, la promozione delle tre capoliste di girone, il blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi dalla D. Sul tema play off c’è stata più argomentazione, ma la votazione ha cancellato gli spareggi per salire in B“, ha proseguito Ghirelli.

Il quarto posto utile per l’ascesa in cadetteria sarà assegnato per merito sportivo – ha continuato il leader della Serie C, che da una prima repentina valutazione lascia intravedere un epilogo di stagione felice per il Carpi  -. Ci sarà cioè un criterio passante per un indice basato sulle partite giocate, perno per ricavare un’oggettiva media punti. Non si è parlato strettamente di club, ma di un meritocratico dato oggettivo. Ed ora il Consiglio Federale, sede dove giungeremo aperti e disponibili con le nostre deliberazioni per capire cosa fare, definitivamente, davanti alle proposte altrui, sfociando infine in una scelta condivisa“.

p. g. 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti