facebook twitter rss

Proposta di variante al Prg,
c’è l’ok della giunta alla presa d’atto

SANT'ELPIDIO A MARE - Il sindaco Terrenzi: "Nel tempo si è rilevato che lo strumento urbanistico generale del Comune avesse necessità di essere aggiornato, anche solo parzialmente, per eliminare alcune incongruenze evidenziate nel corso della validità del piano stesso"
Print Friendly, PDF & Email

Alessio Terrenzi

“Con delibera 63 del 4 maggio scorso la giunta comunale ha preso atto della proposta di variante puntuale al Piano Regolatore Generale vigente con la quale sono state recepite richieste puntuali di cittadini che non vanno ad impattare sulla filosofia dell’attuale Prg”. E’ quanto annunciano dal Comune con una nota per la stampa.

“Nel tempo si è rilevato che lo strumento urbanistico generale del Comune avesse necessità di essere aggiornato, anche solo parzialmente, per eliminare alcune incongruenze evidenziate nel corso della validità del piano stesso – dice il sindaco, Alessio Terrenzi – per promuovere politiche di riduzione del consumo di suolo e perché fosse più rispondente alle esigenze di una società in continuo cambiamento. Diversi cittadini hanno inoltrato richieste puntuali, specifiche, che sono state valutate e in base a tali richieste, dopo un preciso lavoro d’ufficio, si è arrivati all’atto approvato in questi giorni. Ringrazio l’assessore Clementi che ha seguito la questione portandola a compimento in questa importante fase, così come tutti gli assessori che ci hanno lavorato in precedenza e che hanno gettato le basi affinchè si arrivasse alla deliberazione attuale”.
“Ringrazio l’ufficio urbanistica, gli assessori che mi hanno preceduto in questo ruolo ed i tecnici Pompeo Castignani e Sara Prati per il lavoro svolto e che ci ha permesso di arrivare a questo importante atto – dice l’assessore all’Urbanistica, Norberto Clementi – e va riconosciuto che il merito di questa giunta, di cui mi onoro di far parte, è stato quello di fare il primo passo concreto che ci consente, appena ricevuti i pareri dagli enti sovracomunali con i quali c’è stato un confronto preventivo, di avviare tutte le successive tappe burocratiche che porteranno alla risposta alle esigenze manifestate dai cittadini su questo fronte”.
“La recente deliberazione – aggiungono dal Comune – rappresenta l’avvio formale e concreto di una procedura, seguita agli incarichi a suo tempo assegnati e al lavoro portato avanti dagli uffici, che permetterà di arrivare nei tempi brevi all’adozione in giunta o in consiglio degli elaborati complessivi. Passaggi, questi, che daranno il via libera alla fase di attuazione concreta delle varie previsioni inserite nella variante puntuale”. “L’ufficio è già al lavoro sulla variante cosiddetta a bilancio – aggiunge l’Assessore Clementi – dove verranno poi valutate le istanze di un certo spessore riguardanti le richieste di riduzione o aumento della edificabilità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti